E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’atteso Concorso INPS 2018 per l’assunzione di 967 funzionari consulenti di protezione sociale. La domanda per partecipare alle selezioni di questo nuovo concorso pubblico dovranno essere presentate entro la scadenza del prossimo 28 maggio utilizzando la procedura online predisposta sul sito dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale sul quale è disponibile anche il testo completo del bando di concorso del quale riepiloghiamo di seguito i termini di presentazione della domanda ed altre informazioni utili.

Chi può fare domanda per il concorso Inps 2018: requisiti

Il nuovo concorso Inps ha per oggetto l’assunzione di 967 funzionari destinati all’inserimento nei ruoli del personale Inps con la qualifica di funzionari di area C, posizione economica C1. Fer fare domanda sono richiesti i seguenti requisiti:

  • possesso di un diploma di laurea magistrale, o diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento, in una delle discipline riportate dell’articolo 2 del bando di concorso;
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • non essere stato interdetto dai pubblici uffici o destituito/licenziato dal altro impiego pubblico;
  • non aver riportato condanne penali;
  • pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego.

Come fare domanda per il concorso Inps per 967 funzionari: le prove di selezione

La domanda di partecipazione al concorso Inps potrà essere inoltrate esclusivamente in modalità telematica accedendo all’appostia applicazione online predisposta sul sito Inps, alla quale si potrà accedere dopo essersi muniti del codice Pin per l’accesso, oppure dello Spid (Sistema pubblico di identità digitale), oppure della Csn (Carta nazionale dei servizi).

La compilazione e l’invio della domanda di ammissione al concorso dovrà essere effettuata antro la scadenza delle ore 16 del 28 maggio 2018, ovvero il trentunesimo giorno dopo la pubblicazione del bando di concorso sulla Gazzetta Ufficiale.

La selezione sarà effettuata attraverso due prove scritte ed una orale che si svolgeranno dopo una eventuale prova di preselezione, prevista nel caso in cui le domande superino le diecimila unità.

I candidati ammessi alle selezioni dovranno affrontare, nell’ordine:

  • prima prova scritta, consistente in quesiti a risposta multipla aventi per oggetto le materie elencate nell’articolo 7 del bando di concorso. I candidati che otterranno un punteggio minimo di 21/30 potranno accedere alla
  • seconda prova scritta, basata anche questa su quesiti a risposta multipla sulle materie elencate nell’articolo 8 del bando di concorso. I candidati che otterranno il punteggio minimo di 21/30 saranno ammessi alla
  • prova orale che verterà sulle stesse materie delle prove scritte con l’aggiunta di inglese e informatica. La prova sarà superata con il raggiungimento del punteggio minimo di 21/30.

La somma delle tre prove con il punteggio attribuito ai titoli presentati (secondo la tabella definita nell’articolo 9 del bando) concorrerà alla definizione della graduatoria finale per l’assunzione di 967 funzionari consulenti di protezione sociale dopo il superamento di un periodo di prova di quattro mesi.

Suddetta graduatoria rimarrà in vigore per tre anni a decorrere dalla data della sua pubblicazione.

Segui la nostra pagina Facebook!