Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 19 maggio 2018 vedono arrivare nuove conferme in merito all'avvio di un Governo di cambiamento targato 5S e Lega ed alla messa in opera delle riforme proposte sul comparto previdenziale. Nel frattempo dall'associazione degli ex parlamentari si prospetta un ricorso alle vie legali contro la decisione di ricalcolare tramite il contributivo puro i vitalizi, mentre per quanto concerne il reddito di cittadinanza si confermano le 780 euro al mese per le persone singole.

Vediamo insieme tutti i dettagli al riguardo nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Di Maio (M5S): legge Fornero destinata ad essere un brutto ricordo

Dopo l'approvazione al 94% del programma congiunto con la Lega da parte degli iscritti al Movimento 5 Stelle (tramite la piattaforma Rousseau), Luigi Di Maio è tornato a prendere posizione sui propri propositi post elettorali. "La Legge Fornero è destinata a diventare un brutto ricordo" ha spiegato l'esponente del Movimento in merito a quanto sarà fatto riguardo il comparto previdenziale.

Un provvedimento che andrà di pari passo anche con l'intervento sui vitalizi. Tanto da annunciare che saranno tagliate "via le pensioni d'oro, una volta per sempre [...] tutto questo e molto altro è nel contratto di governo che oggi abbiamo votato", ha quindi specificato Di Maio.

Lega, Salvini ottiene un mandato pieno sul Governo con i 5S

Anche il leader della Lega Matteo Salvini ha ottenuto nella serata di ieri un "mandato pieno e unanime" da parte del Consiglio federale per l'avvio di un Governo del Cambiamento assieme al M5S.

Un'indicazione che fa seguito alla constatazione che un simile esecutivo accoglierebbe il 90% delle richieste della base, "dalla sicurezza al taglio delle tasse, dall'autonomia regionale alla riforma delle pensioni, dagli asili nido gratis per le famiglie italiane alla legittima difesa, dalla lotta alla precarietà alle nuove politiche sull'immigrazione, dalla difesa del Made in Italy in Europa alla chiusura dei campi rom".

Vitalizi, gli ex parlamentari si preparano ad una class action

Nel frattempo gli ex parlamentari si stanno preparando ad un ricorso legale verso i Presidenti delle Camere ed i questori (oltre ai membri degli uffici di Presidenza), per rifarsi a livello patrimoniale contro di loro nel caso in cui dovesse ottenere esito positivo il taglio ai vitalizi. Lo ha dichiarato il Presidente dell'Associazione degli ex Parlamentari Antonelli Falomi, ribadendo la contrarietà ad un ricalcolo retroattivo dell'assegno secondo il modello del sistema contributivo. Il motivo sarebbe l'apparente incostituzionalità del provvedimento, in quanto viola il principio di affidamento.

Insomma, la discussione sui vitalizi sembra destinata a proseguire in modo acceso ancora per lungo tempo.

Cottarelli: il contratto di Governo potrebbe costare fino a 125 miliardi di euro

Carlo Cottarelli lancia l'allarme in merito ai possibili costi che potrebbero derivare dal programma congiunto di Governo tra Lega e M5S, spiegando che le nuove misure costerebbero fino a 125 miliardi di euro, mentre di contraltare le coperture dichiarate ammonterebbero a 550 milioni di euro. Tra i provvedimenti più onerosi, vi sarebbe la flat tax (50 mliardi), il reddito e le pensioni di cittadinanza (17 miliardi) ed il superamento della legge Fornero (5 miliardi).

Reddito di cittadinanza: previste 780 euro al mese

Per quanto concerne l'avvio del reddito di cittadinanza, continuano ad emergere nuovi dettagli in merito al funzionamento del sussidio di welfare. All'interno del testo del contratto diffuso nella giornata di ieri, si legge infatti che l'opzione prevede "un ammontare fissato in 780,00 Euro mensili per persona singola, parametrato sulla base della scala OCSE per nuclei familiari più numerosi". Oltre a ciò, la misura non sarà a tempo. " I 2 anni sono esclusivamente riferiti alla tempistica entro la quale i Centri per l'Impiego possono formulare le tre proposte di lavoro.

Basta leggere" ha infatti precisato Giulia Grillo capogruppo del M5S alla Camera.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori qualora desiderino aggiungere un commento nel canale "Affari e Finanza" o nella pagina Facebook "Riforma Pensioni e Lavoro" in merito alle ultime novità su lavoro, welfare e previdenza riportate nell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!