Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e la Marina Militare hanno attivato alcuni bandi di concorso, per l'arruolamento di personale volontario e ufficiali. Ma entriamo nel merito e scopriamo di che cosa si tratta.

Vigili del Fuoco

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha bandito una procedura speciale di reclutamento a domanda, destinata al personale volontario del C.N.V.V.F. per il conferimento di posti, in qualità di ''vigile del fuoco'' nel Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia, è in atto un altro procedimento speciale di arruolamento a domanda, rivolto al personale volontario del C.N.V.V.F. per la copertura di posti, impiegati nella divisione ''cinofilia'' del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Per aderire a tale concorso si richiedono i seguenti requisiti generali:

  • detenere il titolo d'istruzione della scuola dell'obbligo;

  • cittadinanza italiana;

  • diritto elettorale attivo;

  • possedere l'idoneità psicofisica e attitudinale;

  • avere doti etiche e di condotta.

I presunti concorrenti possono far pervenire le domande di ammissione da mercoledì 21 novembre 2018 a giovedì 20 dicembre 2018. Per acquisire più indicazioni consultare il sito online del ''Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco''.

Concorsi Vigili del Fuoco e Marina Militare: si recluta personale volontario e ufficiali
Concorsi Vigili del Fuoco e Marina Militare: si recluta personale volontario e ufficiali

Marina Militare

Il Ministero della Difesa ha promosso un bando di concorso, per titoli ed esami, per l'inserimento per l'anno 2019 di 18 Ufficiali dei ruoli normali della Marina Militare. Diamo uno sguardo su come vengono ripartiti i posti a concorso:

  • per il mandato di 3 Sottotenenti di Vascello del Corpo del Genio della Marina specialità armi navali, per l'attività nel campo ''cyber defence'' è opportuno detenere la laurea in informatica, sicurezza, informatica, ingegneria informatica, ingegneria elettronica, telecomunicazioni, fisica, matematica;

  • per la nomina di 2 Sottotenenti di Vascello del Corpo del Genio della Marina specialità ''infrastrutture'' è necessario possedere la laurea in architettura, ingegneria civile, ingegneria per l'ambiente e il territorio, ecc;

  • per la carica di 4 Sottotenenti di Vascello del Corpo Sanitario Militare Marittimo è fondamentale aver conseguito la laurea in medicina e chirurgia;

  • per l'incarico di 9 Sottotenenti di Vascello del Corpo delle Capitanerie di Porto è essenziale essere in possesso della laurea in giurisprudenza.

Il sopracitato bando determina due test scritti, una valutazione dei titoli di merito, controlli psicofisici, riscontro attitudinale e per concludere una verifica per accertare la funzionalità fisica.

Pubblicità

Mentre, per quanto concerne l'approvazione al corso dei vincitori avviene indicativamente durante il mese di settembre 2019. Il percorso di studi applicativo che si attua presso l'Accademia Navale della Marina ha un decorso inferiore ad un anno accademico. Per visionare al meglio tale bando di concorso connettersi sul portale web della ''Marina Militare''.

Clicca per leggere la news e guarda il video