Il 9 novembre il Ministro dell' Istruzione Marco Bussetti ha annunciato con un post su Facebook l'avvenuta pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del bando di concorso straordinario per la Scuola dell'infanzia e primaria . La pubblicazione del bando dà il via anche alla fase di presentazione delle domande, che potranno essere presentate mediante apposita sezione su Istanze Online (al momento la funzione non è ancora stata attivata, sebbene nei giorni scorsi fosse già apparsa).

Pubblicità
Pubblicità

Il periodo utile per presentare le domande di ammissione al concorso partirà lunedì 12 novembre e terminerà alle ore 23:59 del 12 dicembre. Inoltre, è utile sottolineare che il Ministro Bussetti ha anche inviato al Ministero dell'Economia e delle Finanze la richiesta per far partire un concorso ordinario da oltre 10.000 posti fra quelli comuni e di sostegno. I posti previsti per questo nuovo concorso ordinario sono 10.183: nel dettaglio, 5.626 comuni e 4.557 di sostegno).

Non perdere le ultime notizie!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa di più oppure scopri qui tutti i Canali. Ti terremo aggiornato sulle novità che non puoi perderti!
Scuola

Requisiti di accesso

Prima di elencare chi potrà essere ammesso al concorso straordinario, è utile precisare che la domanda di partecipazione unica, pena l'esclusione dalla selezione, potrà essere presentata in una sola Regione per una o più procedure concorsuali. Come requisito base per la partecipazione al concorso straordinario i docenti interessati devono avere due annualità di servizio intero presso le scuole statali, anche non consecutivi, negli ultimi otto anni a partire dal 2010.

Pubblicità

Lezione simulata e colloquio

Altra caratteristica di tale concorso è data dal fatto che esso prevede soltanto una prova orale costituita da una lezione simulata, della durata di 35 minuti, più un colloquio. La prova scritta è sostituita dalla valutazione dei titoli (per un massimo di 20 punti) e anni di servizio (per un massimo di 50 punti) per un totale di 70 punti. Altri 30 punti potranno essere attribuiti dalla valutazione della prova orale. Va precisato inoltre che potrà partecipare al concorso anche chi ha conseguito idoneo titolo all’estero, riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

I docenti vincitori di concorso e immessi in ruolo saranno sottoposti, per la conferma dell'assunzione, al periodo di formazione e di prova. Infine vi informiamo che, nello stesso numero della Gazzetta Ufficiale, è stata anche pubblicata la nuova data della prova scritta del concorso per dirigenti scolastici per la Regione Sardegna, che si terrà il 13 dicembre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto