Ieri pomeriggio 26 novembre, è stata attivata la piattaforma dedicata dell'Indire: neoassunti.Indire.it/2019. La sua apertura ha dato avvio alla formazione online dei docenti assoggettati all'anno di prova e formazione. L'accesso alla piattaforma avviene previa registrazione: nella giornata di ieri sono stati molti i docenti che hanno provveduto al primo accesso. Una delle prime attività che viene richiesta di effettuare al suo interno è la compilazione del Bilancio Iniziale delle Competenze. Vediamo nel dettaglio maggiori informazioni su tale documento.

Pubblicità

Bilancio Iniziale delle Competenze: via alla compilazione

Il Bilancio iniziale insieme a quello finale delle competenze sono strumenti chiave dell’anno di formazione e prova, in particolare, quello iniziale ha una doppia valenza. Innanzitutto, ha l'obiettivo di informare su quali sono le competenze possedute all'inizio della formazione del docente neoassunto, al fine di far individuare i propri punti di forza o, al contrario, di debolezza, in un processo di auto-valutazione. La redazione del Bilancio iniziale rappresenta, dunque, la premessa sulla base della quale elaborare, con il supporto del tutor e del Dirigente scolastico, il Patto formativo.

Per una corretta compilazione del Bilancio iniziale occorrere prendere in considerazione per ogni area o ambito da uno a tre descrittori delle competenze sui quali riflettere. L'impegno previsto per la compilazione di tale documento è stimato in tre ore. Il Bilancio iniziale è strutturato in 3 aree; ogni area è a sua volta articolata in 3 ambiti, per un totale di 9 ambiti.

Le tre aree da compilare riguardano:

  • AREA DELLE COMPETENZE RELATIVE ALL’INSEGNAMENTO (Didattica);
  • AREA DELLE COMPETENZE RELATIVE ALLA PARTECIPAZIONE ALLA VITA DELLA PROPRIA Scuola (Organizzazione);
  • AREA DEDICATA ALLA PROPRIA FORMAZIONE (Professionalità).

In altre parole, il Bilancio delle competenze iniziali consente un’auto-valutazione delle competenze del docente neoassunto in relazione al complesso delle competenze professionali del docente come identificate dal gruppo di ricerca del MIUR.

Pubblicità

Infine, alla fase finale del processo formativo seguirà la compilazione del Bilancio finale delle competenze, il quale consentirà una riflessione ex-post di quanto sperimentato durante l’anno di prova (esso andrà compilato verso fine maggio inizio giugno).