Mancano solo pochi giorni al 12 dicembre: fino alle ore 23:59 [VIDEO] di tale giorno è possibile iscriversi al concorso riguardante la Scuola primaria e dell'infanzia. Molto importante è la parte del bando che riguarda i titoli aggiuntivi e le informazioni utili da sapere entro quella data. Vediamo le novità, quali titoli valgono e il punteggio attribuito ad ognuno. Tra le lauree che danno maggiore punteggio ci sono Lingue, Discipline musicali e Scienze motorie.

Titoli aggiuntivi, laurea: quale vale di più e i relativi punteggi

Oltre al titolo di accesso che è indispensabile per la partecipazione, la laurea può essere valutata anche nel punto C del bando, quello riguardante le pubblicazioni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scuola

Il punteggio più alto che viene attribuito è di 2,5 e riguarda solo alcune lauree come Scienze Motorie, Lingue e Discipline Musicali. Le altre diverse da quelle menzionate valgono invece 2 punti.

Devono essere tutte lauree vecchio ordinamento in quanto quelle triennali non hanno valore, ma solo se si tratta di quelle specifiche in Lingue purché neò piano di studi siano presenti 24 crediti nei settori scientifico-disciplinari L-LIN 01, ovvero L-LIN 02 e 36 crediti nei settori scientifico-disciplinari L-LIN 11 ovvero L-LIN 12.

Bisogna ricordare che la somma del titolo di accesso, dei titoli aggiuntivi e delle pubblicazioni non deve superare i 20 punti. Il punteggio invece relativo ai titoli di servizio può raggiungere il massimo di 50 punti. Il punteggio totale massimo ottenibile per la partecipazione al concorso straordinario non dovrà superare i 70 punti.

Simulatore di punteggio e informazioni utili da sapere

Sul sito del sindacato Flc Cgil è stato messo a disposizione un simulatore utile per chi fosse interessato a calcolare il totale del proprio punteggio, sia dei titoli culturali posseduti che quelli di servizio svolto.

È bene ricordare che la scadenza per iscriversi al concorso straordinario è fissato al 12 dicembre entro le ore 23:59. Nel dettaglio per il 2019 è prevista l'assunzione di 10.183 docenti a tempo indeterminato [VIDEO], di cui 5.626 su posto comune, e 4.557 su sostegno. La graduatoria sarà stilata a livello regionale e non provinciale, quindi ogni docente che risulterà vincitore, potrà esserlo in un qualsiasi paese della regione in cui ha partecipato. Chi ha i titoli, può candidarsi per più classi di concorso. Si ricorda però che per candidarsi al sostegno dovrà comunque possedere il titolo di specializzazione.

Tutte le novità aggiornate si possono trovare collegandosi al sito ufficiale del Miur.