Un altro concorso dovrebbe essere in dirittura d'arrivo nel mondo della Scuola, ovvero quello riservato agli aspiranti docenti della scuola dell' infanzia e primaria. Ad annunciare, l'uscita del bando entro il mese di maggio, durante un'intervista al giornale Repubblica, è stato proprio il Ministro dell'Istruzione Marco Bussetti. Esso, metterà a bando oltre 16.000 posti. A tale concorso ordinario, potranno accedere tutti i diplomati magistrale il cui titolo è stato conseguito entro l’a.s.

Pubblicità
Pubblicità

2001/02 e i laureati in Scienze della Formazione o analogo titolo conseguito all'estero equipollente. Inoltre, tale concorso ordinario prevede anche dei posti su quelli di sostegno, per avere accesso a questi è richiesta la specializzazione sul sostegno. Di seguito più nel dettaglio alcune informazioni sulle prove previste per superare il concorso e come saranno valutati i titoli.

Le prove previste e la valutazione dei titoli

Il concorso potrebbe prendere inizio con un'eventuale prova pre-selettiva, nel caso in cui le domande d'ammissione siano superiori a tre volte il numero dei posti (nella prova pre-selettiva, le risposte non date o sbagliate non danno nessun punteggio, per le risposte corrette viene assegnato un punto).

Ad ogni modo, le prove da affrontare saranno due ovvero una scritta ed una orale, inoltre, saranno valutati i titoli posseduti. Il punteggio massimo conseguibile ad ogni prova è pari a 40 punti, ulteriori 20 punti saranno attribuiti in base ai titoli culturali e professionali posseduti da ogni candidato (ad esempio, il superamento di un precedente concorso vale 3,5 punti). Il voto minimo per superare la prova scritta è pari a 28 su 100, i quesiti della prova scritta saranno soltanto due a risposta aperta.

Pubblicità

Il punteggio assegnabile a ciascuna delle due domande previste sarà un valore compreso tra zero e 118. Sarà poi previsto un quesito in lingua inglese, articolato in otto domande a risposta chiusa e il punteggio massimo attribuibile sarà di quattro punti (ogni risposta corretta ha valore di 0,50 punti). Il punteggio di 28 su 40 è quello minimo previsto anche per superare la prova orale. I candidati che supereranno il concorso ordinario saranno assunti dal prossimo settembre 2020.

Le percentuali di immissione da concorso sono pari al 50%, che saranno così suddivise: per il 25% dal concorso straordinario e per l'altro 25% dal concorso ordinario.

Leggi tutto