Continuano ad arrivare i risultati della prova preselettiva del concorso Dsga. A partire da martedì scorso gli Usr regionali, alla spicciolata, stanno pubblicando sulle pagine dei rispettivi siti internet le graduatorie con i nomi di coloro che sono riusciti a superare questo primo scoglio. Saranno poco più di seimila i candidati, sparsi sul territorio nazionale, che si contenderanno i 2.004 posti messi a disposizione.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri, giovedì 20 giugno, altre regioni hanno pubblicato gli esiti di questa prova e, di conseguenza, si conosce il punteggio minimo con il quale si è riusciti ad accedere agli scritti. In alcune regioni la soglia minima per accedere alla fase successiva della selezione pubblica ha superato anche quota 90, mentre in Liguria, ad esempio, è riuscito a superare la preselettiva (che consisteva, ricordiamolo, in 100 domande a risposta multipla alle quali rispondere in un arco di tempo di 100 minuti) anche chi ha conseguito solamente un punteggio pari a 74.

Pubblicità

Ieri sono arrivate le graduatorie dei candidati della Lombardia, dalle quali si evince che gli ammessi sono stati 1.362. Invece c'è ancora attesa per i risultati di alcune regioni del Sud come Puglia, Basilicata e Calabria.

Si passa con 76 in Lombardia

In Lombardia sono riusciti a superare questa prima prova in ben 1.362. Un numero alto (il triplo dei posti disponibili, come previsto dal bando) in una regione dove erano state presentate oltre 12mila candidature.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

Nella tre giorni del test computer-based (11-12-13 giugno) si sono presentati però solamente in 4.100. Anche questo dato ha influito sul fatto che sia stato possibile accedere agli scritti con un punteggio minimo di 76 punti.

Al momento, la regione con il punteggio più alto per passare il test preselettivo rimane la Sicilia con ben 93 punti.

Il 20 settembre le date delle prove scritte

Chi ha superato la preselettiva ora, magari, avrà qualche giorno per ricaricare le pile, ma poi dovrà rituffarsi di nuovo sui libri per preparare al meglio le prove scritte.

E pazienza se per quest'anno salteranno le vacanze. Il prossimo 20 settembre, infatti, sul sito del Miur e sulle pagine della Gazzetta Ufficiale saranno rese note le date dei due scritti che attendono i candidati del concorso Dsga.

La prima prova consisterà in sei domande a risposta aperta, alle quali bisognerà rispondere in 180 minuti. Stesso tempo concesso anche per quanto riguarda la seconda prova che sarà teorico-pratica e consisterà nella redazione di un atto da parte degli aspiranti direttori dei servizi generali e amministrativi, su uno degli argomenti indicati nell'allegato B del decreto del Ministero.

Pubblicità

Non cambieranno le materie d'esame, che saranno le stesse della prima prova, ma che ovviamente bisognerà approfondire al meglio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto