Il conto alla rovescia per gli esami di maturità 2019 è terminato questa mattina. I maturandi, infatti, sono stati chiamati a sostenere la prima prova, cioè quella di italiano. Dopo la pubblicazione da parte del Miur del plico telematico che ha permesso la decriptazione dell'email contenente le tracce da svolgere, gli alunni hanno potuto dare inizio al loro lavoro.

Successivamente il Ministro dell'Istruzione, della Ricerca e dell'Università Marco Bussetti ha augurato un buon lavoro a tutti gli studenti alle prese con la prova. Citando Lucio Anneo Seneca ha scritto, "La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità"

La prima prova: le tracce. La tipologia A e B

Gli studenti hanno potuto scegliere tra sette tracce di tre tipologie di testo.

La tipologia A consiste in un'analisi del testo e contiene due tracce, una di prosa e l'altra di poesia. La prima traccia propone di analizzare "Risvegli" di Giuseppe Ungaretti della raccolta "L'allegria". In questo componimento l'autore tenta di rompere gli schemi della poesia tradizionale e concentra in versi essenziali la trasmissione di concetti e sentimenti profondi. La seconda traccia, in prosa, riguarda "Il giorno della civetta", opera pubblicata nel 1960, di Leonardo Sciascia, in cui lo scrittore racconta gli omicidi, tra cui quello del sindacalista Accursio Miraglia per opera della mafia, avvenuti a Sciacca nel 1947.

La tipologia B, cioè il testo argomentativo, presenta tre tracce. La prima, presentando un testo di Tomaso Montanari, storico dell'arte e saggista italiano, "Istruzioni per il futuro.

Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà", verte sull'importanza del patrimonio culturale. La seconda traccia presenta un testo tratto da "L'illusione della conoscenza" di Steven Sloman, professore di Scienze cognitive, linguistiche e psicologiche alla Brown University e Philip Fernbach, scienziato cognitivo. L'ultima proposta riguardante l'eredità del Novecento, era provvista dell'introduzione di "La cultura italiana del Novecento" di Corrado Stajano, giornalista e scrittore.

La tipologia C: il tema di attualità, Dalla Chiesa e lo sport

Il tema di attualità, quindi la tipologia C, poteva essere svolto scegliendo tra due tracce. La prima fornisce un testo tratto dal discorso del prefetto Dottor Luigi Viana, pronunciato per il trentesimo anniversario di morte del Prefetto Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di Emanuela Setti Carraro e Domenico Russo.

La seconda riguardante lo sport, è stata presentata insieme ad un parte dell'articolo del giornalista Cristiano Gatti, che celebra la vittoria del Tour de France ottenuta da Gino Bartali del 1948.

Comunque sia andata la prima prova, certamente una considerevole ed importante tappa dell'esame è già stata svolta.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!