Tutti coloro che hanno intenzione di partecipare al concorso promosso dal Ministero della Giustizia e concorrere all'assegnazione di uno dei 2.329 posti da funzionario giudiziario, hanno ancora poche ore a disposizione per inoltrare la propria domanda di partecipazione.

Infatti, alla mezzanotte del 9 settembre 2019 saranno ufficialmente chiuse le iscrizioni per la partecipazione alle prove concorsuali.

Presentazione della domanda di partecipazione

Ogni candidato interessato può inviare la propria domanda di partecipazione attraverso la compilazione del form appositamente messo a disposizione sul sito web del Ministero della Giustizia, previa registrazione.

Una volta effettuata l'iscrizione al concorso, il candidato otterrà una ricevuta che sarà tenuto a presentare il giorno della prima prova o dell'eventuale prova preselettiva, in quanto contenente il numero identificativo della domanda stessa.

Il sistema è predisposto in modo tale da non accettare più richieste di partecipazione successivamente alla mezzanotte del 9 settembre, per cui è opportuno che i candidati interessati alla partecipazione si attivino precedentemente a questo momento.

L'unica modalità di ricezione della domanda ammessa è quella telematica: non saranno ammissibili domande di partecipazione pervenute attraverso modalità differenti da questa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Contenuto della richiesta di ammissione

La richiesta di partecipazione al concorso dovrà contenere:

  • nome e cognome,
  • data e luogo di nascita del soggetto,
  • codice fiscale,
  • indirizzo di residenza e numero di telefono,
  • indirizzo di posta elettronica,
  • indicazione della cittadinanza italiana o di un Paese membro dell'Unione Europea,
  • titolo di studio,
  • dichiarazione di idoneità allo svolgimento dell'impiego,
  • dichiarazione del possesso di diritti civili e politici,
  • possesso delle qualità morali previste dalla legge,
  • possesso di eventuali titoli preferenziali,
  • di essere in regola nei confronti degli obblighi di leva,
  • estremi del versamento effettuato dal candidato.

Relativamente a quest'ultimo punto è opportuno specificare che ogni candidato è tenuto a versare un contributo economico pari a dieci euro per ciascun profilo per il quale intende concorrere.

L'indicazione del conto corrente postale sul quale effettuare tale versamento è contenuta nel bando di concorso.

Tutti i soggetti interessati a partecipare alla selezione per l'assunzione di nuovo personale presso il Ministero della Giustizia, sono invitati a consultare il bando di concorso dell'iniziativa, in modo tale da conoscere nel dettagli i requisiti e le modalità di partecipazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto