Ormai sembra anche diventata una questione di principio quelle che vede i renziani, che fanno parte della maggioranza che sostiene il Governo Conte Bis, andare all’attacco siul tema delle Pensioni anticipate con la formula Quota 100 introdotta dal precedente esecutivo M5s-Lega.

Che la questione sia presa seriamente dal governo, alla luce dell’annuncio della presentazione di un emendamento di Italia Viva alla legge di Bilancio 2020 per l’abolizione della misura, lo dimostrano le continue dichiarazioni rilasciate in materia dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Questi, a più riprese quasi a volere sgomberare il campo dagli equivoci, ha garantito sulla conferma di Quota 100 così come sulla proroga del regime sperimentale di Opzione donna, mentre sembra ormai completamente scomparsa dall’agenda Politica la possibile istituzione della Quota 41 per i lavoratori precoci “beffati” dalla legge Fornero.

Su questo tema si è espresso in particolare, nelle scorse ore, il deputato Luciano Nobili.

Manovra, Nobili (Iv): ‘Quota 100 è una misura ingiusta’

“Vogliamo discutere su Quota 100 – ha detto oggi il deputato di Italia Viva Luciano Nobili - che riteniamo una misura profondamente ingiusta”. Un attacco esplicito è quello messo in atto in questi giorni dai renziani contro la Quota 100, la resa dei conti sarà durante la votazione dell’emendamento che ne dovrebbe prevedere l’abolizione durante l’esame parlamentare della manovra economica e finanziaria, la prima varata dal governo "giallorosso", nato dopo la crisi aperta in pieno agosto dal leader della Lega Matteo Salvini.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Politica

“E' una misura bandiera di Salvini – ha aggiunto il parlamentare renziano - e se questo governo è nato per mandare a casa Salvini non si capisce perché Conte – ha sottolineato Nobili intervenendo su Radio Cusano Campus - sia rimasto programmato ancora col primo governo Conte”.

I renziani all’attacco sulla riforma delle pensioni

Italia Viva, il nuovo movimento politico fondato da Matteo Renzi dopo la scissione nel Pd e presentato nei giorni scorsi alla Leopolda, continua a voler rimarcare la propria linea sulla questione previdenziale.

In ogni caso pare che i renziani, a sentire le loro dichiarazioni, non abbiano intenzione di mettere in difficoltà l’esecutivo durante l’esame della legge di Bilancio 2020 in Parlamento. “Noi teniamo a questo Governo – ha detto Luciano Nobili - tanto che l'abbiamo fatto nascere".

Però non pare essere in discussione la fedeltà all'esecutivo da parte del movimento renziano. "Siamo talmente leali a questa maggioranza – ha proseguito il parlamentare - che abbiamo già votato in Parlamento cose che non ci convincono per niente”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto