Martedì 28 gennaio sul sito ufficiale della Formez sono stati pubblicati gli esiti della prova preselettiva del concorso Mibac tenutesi tra l'8 e il 20 gennaio. Ricordiamo che la selezione è stata indetta per l'assunzione di n. 1.052 unità di personale non dirigenziale (il maggior numero di posti disponibili è riservato alla regione Campania) tramite contratto di lavoro a tempo indeterminato.

I vincitori del concorso verranno inseriti presso gli uffici del Ministero per i beni e le attività culturali.

Come previsto dal bando, la preselezione è stata superata da un numero di candidati pari a 5 volte il numero dei posti disponibili. In queste ultime ore, inoltre, è stato comunicato che il punteggio minimo di accesso allo scritto è pari a 45,68 punti. L'elenco alfabetico provvisorio è disponibile al sito internet riqualificazione.Formez.it.

I dettagli della prova scritta: il punteggio minimo dev'essere di 21/30

La prova scritta si baserà sulla verifica della conoscenza delle materie indicate nel bando, e in più saranno presenti domande sulla lingua inglese e le competenze informatiche, con una particolare attenzione al codice dell'amministrazione digitale.

Il test sarà formato da domande a risposta multipla.

Il punteggio massimo che si potrà ottenere sarà pari a 30, mentre la soglia minima per essere ammessi all'orale sarà di 21/30. Non verrà pubblicata alcuna banca dati delle domande proposte, e la prova sarà corretta in forma anonima presso la sede romana della Formez.

L'elenco dei candidati ammessi alla prova orale, con i relativi punteggi, per il profilo professionale messo a concorso, saranno pubblicati in ordine alfabetico sia sul sito riqualificazione.formez.it sia su quello istituzionale del Mibac.

I candidati potranno accedere alla propria prova tramite il portale "atti on line".

Lo step conclusivo previsto dalla procedura concorsuale sarà il colloquio orale che sarà di natura interdisciplinare. Anche in questo caso, la soglia minima di punteggio sarà di 21/30.

Una volta terminati gli orali, verrà stilata la graduatoria dei vincitori del concorso che sarà espressa in sessantesimi. Il punteggio di ogni candidato sarà dato dalla somma del voto ottenuto nella prova scritta e quello dell'orale.

La graduatoria finale verrà validata dalla Commissione Ripam, quindi trasmessa al Ministero per i beni e le attività culturali.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!