Presso l'ultimo numero della Gazzetta Ufficiale e il sito istituzionale del Comune di Bari è stato reso noto un nuovo concorso, per l'assunzione di nove posti di educatore asilo nido e nove posti di insegnante scuola all'infanzia, di cui otto posti (quattro per entrambi i ruoli) sono riservati in favore del personale interno del comune in servizio da almeno 3 anni. Per essere ammessi alla procedura selettiva, gli aspiranti candidati devono essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati dell'Unione Europea e non aver superati i 46 anni di età.

Oltre ai requisiti generali è necessario aver conseguito uno dei seguenti titoli:

Educatore Asilo Nido

  • Laurea appartenente alla classe L. 19: Scienze dell’educazione e della formazione o titoli afferenti;
  • Laurea quinquennale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria;
  • Laurea vecchio ordinamento con immatricolazione al corso di laurea antecedente al 31 maggio 2017: Scienze dell’Educazione; Pedagogia;
  • Altri titolo afferenti.

Insegnante Scuola dell'Infanzia

  • Diploma di Abilitazione a maestra del grado preparatorio;
  • Oppure, Diploma di Istituto Magistrale;
  • Oppure, Diploma di Liceo socio-psicopedagogico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002.

Per quanto concerne l'invio dell'istanza di partecipazione, i candidati dovranno inviarla unicamente in via telematica, utilizzando il form - online disponibile nella sezione 'bandi di concorso', nel sito del Comune di Bari, entro il 16 marzo 2020.

Ricordiamo che è previsto il pagamento della tassa di € 10,00.

Preselezione

Qualora per entrambe le professioni vengano presentate più di 250 domande di partecipazione, il prossimo 26 marzo si terrà la prova preselettiva. I dipendenti del Comune di Bari che partecipano in qualità di riservatari sono esonerati dalla prova preselettiva, in quanto ammessi di diritto alle prove di esame.

Prove d'esame per educatore

La prova scritta e orale consisteranno in argomenti di puericultura e pediatria alla dietetica del bambino e alle malattie contagiose dei bambini nel primo anno; in attività ludica, socializzazione ed elementi di sociologia infantile e accertamento della conoscenza della lingua inglese.

Prova d'esame per insegnate all'infanzia

Le prove d'esame saranno suddivise in una prova scritta che riguarderà: la condizione infantile nella vita familiare e sociale contemporanea; lineamenti di psicologia dell’età evolutiva con particolare riferimento alla fascia 3/5 anni; legislazione in materia di scuola dell’infanzia.

Mentre alla prova orale saranno ammessi i candidati che avranno conseguito nella prova scritta una votazione di almeno 21/30. Per ulteriori informazioni è possibile reperire il testo completo del concorso sul sito del comune di Bari.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!