Ondata di concorsi per tutti coloro che aspirano in una carriera nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia. Dopo la recente pubblicazione del maxi concorso nell'Arma dei Carabinieri, in Gazzetta Ufficiale n. 16 del 25 febbraio 2020 è stato indetto anche un altro concorso per complessivi 2.185 posti per volontari in ferma quadriennale nell'Esercito Italiano, nella Marina ed Aeronautica Militare. Le domande vanno presentate entro il 28 marzo 2020.

Pubblicato il nuovo concorso per volontari delle Forze Armate

Importanti novità, quindi, per tutti coloro che attendevano da tempo i concorsi pubblici nelle Forze Armate. Difatti, è stato già pubblicato il bando per oltre 2 mila unità da arruolare in qualità di volontari in ferma quadriennale nei corpi militari della Repubblica Italiana. Vista la crescente disoccupazione in altri settori, infatti, potrebbe rivelarsi una buona occasione per tutti coloro che ambiscono ad una carriera in divisa.

I requisiti

Stando al bando recentemente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per partecipare al concorso occorre la cittadinanza italiana, il godimento dei diritti civili e politici, il possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado, assenza di carichi pendenti e condanne penali e non essere stati dispensati o decaduti dal pubblico impiego. Inoltre, tutti i candidati devono aver compiuto almeno il 18 esimo anno di età e non aver superato il compimento dei 30 anni.

Gli interessati che sono in linea con i requisiti richiesti possono presentare la domanda di partecipazione entro il 28 marzo 2020, esclusivamente con modalità telematiche, accedendo al portale concorsi del Ministero della Difesa. Per l'accesso, però, viene richiesto il possesso delle credenziali SPID.

I candidati che non abbiano ricevuto nessuna esclusione dal concorso saranno chiamati a sostenere una prima prova pre-selettiva consistente in un test a risposta multipla di cultura generale e domande logico-deduttive.

Tutti coloro che avranno superato la prima prova di preselezione saranno sottoposti agli accertamenti dell'idoneità psico-fisica e attitudinali, oltre alle prove di efficienza fisica. Le commissioni appositamente nominate, invece, redigeranno la graduatoria finale di merito per la nomina dei concorrenti vincitori che saranno ammessi alla ferma quadriennale.

Ripartizione dei posti

Stando al bando di concorso i posti sono così ripartiti: 1.224 nell'Esercito Italiano, di cui 1.142 per incarichi o specializzazioni che saranno assegnati dalla Forza Armata; altri 494 sono i posti nella Marina Militare, di cui 300 per gli equipaggi marittimi e 194 per le Capitanerie di Porto.

I restanti 467 posti, invece, sono nell'Aeronautica Militare.

Segui la nostra pagina Facebook!