Le Pensioni restano al centro dell'agenda del Governo. Come già annunciato dal Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo si sta lavorando con le parti sociali ad una possibile riforma che arrivi dopo Quota 100 e miri a superare la legge Fornero. Ci sono tante proposte in campo, e uno dei soggetti che - meglio degli altri - ha il polso della situazione è il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri.

Proprio delle possibili novità in tema pensionistico, ha parlato nel corso di una sua intervista rilasciata questo 19 febbraio alla trasmissione di Radio Capital Circo Massimo.

Gualtieri parla di Quota 100

Roberto Gualtieri ha manifestato un certo disappunto nei confronti di una delle misure che è stata introdotta dal precedente Governo Lega-Movimento 5 Stelle. "Quota 100 ha concentrato troppe risorse pubbliche su una platea troppo piccola di beneficiari. Quindi ho una posizione critica".

Nel prossimo biennio non cambierà nulla rispetto alla possibile uscita anticipata attraverso l'opzione voluta dall'esecutivo gialloverde: "Non ha senso cambiare le regole in corsa, Quota 100 andrà ad esaurimento.

Ci dobbiamo occupare di quello che succede dopo. Perché dopo abbiamo un bel problema: un ulteriore drenaggio di risorse fatto da Quota 100, uno scalone e un sistema pensionistico che non affronta bene altri problemi. Ovvero quello dei giovani, delle donne, dei lavoratori discontinui e dei i lavoratori gravosi".

Tutti punti che risultano necessità ben chiare al Ministro che, però, sa della sua necessità di dover far quadrare i conti.

"Dobbiamo - ha detto - cercare in modo equilibrato, quindi coerentemente con la sostenibilità del sistema e della finanza pubblica, di correggere e migliorare queste questioni. E' un tavolo impegnativo. Nessuno ha la risposta pronta in tasca, io osservo con attenzione quello che il tavolo da discutendo".

Parole che, comunque, non si sbilanciano sui possibili dettagli tecnici, né rilasciano pareri sulle proposte dei sindacati che puntano ad una flessibilità del sistema e rifiutano soluzioni 'contributive'.

Tra i temi da affrontare ci sarebbe secondo il ministro pure quello della non autosufficienza. "E' la questione - ha evidenziato Gualtieri - dei nostri tempi e che si integra con questioni di politiche dei welfare e di assistenza. Ci sono questioni enormi che vanno affrontate in modo serio, ma dobbiamo tenere la finanza pubblica in equilibrio". Prima di concludere: "Occorre far partire gli investimenti e dargli un'impronta di Green New Deal: è partita la misura sugli asili nido gratuiti per moltissime famiglie. Inoltre abbiamo stanziato risorse senza precedenti per la costruzione di nuovi asili nido".

Segui la nostra pagina Facebook!