Pubblicato un nuovo bando di concorso per il reclutamento di 87 vice direttori del ruolo direttivo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. In particolare, si tratta di nuove assunzioni di personale che avrà mansioni di responsabilità nella gestione delle esigenze di servizio straordinarie.

Domande entro l'11 giugno 2020

La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata entro l'11 giugno 2020 secondo la seguente procedura telematica: gli interessati, infatti, potranno collegarsi sul sito istituzionale dei Vigili del Fuoco, alla sezione dedicata ai concorsi, e procedere alla compilazione dell'istanza.

I candidati dovranno essere in possesso delle credenziali Spid (Il Sistema Pubblico di Identità Digitale) che potrà essere richiesto attraverso il sito www.spid.gov.it.

Concorso VVF, I requisiti

Il bando di concorso stabilisce i requisiti necessari per partecipare alle selezioni. I candidati dovranno essere in possesso della cittadinanza italiana, del godimento dei diritti civili e politici ed avere un'età non superiore ai 35 anni. Inoltre, si richiede un'idoneità fisica all'impiego, il possesso di una laurea magistrale in Ingegneria o in Architettura e dell'abilitazione alla professione. I candidati non devono essere stati espulsi dalle Forze Armate o dagli uffici della Pubblica Amministrazione e non devono aver riportato condanne penali.

Iter di selezione: prevista una prova preselettiva, due prove scritte e una orale

Tutti i candidati che non avranno ricevuto nessuna esclusione dal concorso saranno convocati a sostenere l'eventuale prova di preselezione che consiste nella risoluzione di un questionario a risposta multipla. Il concorso, inoltre, prevede due prove scritte.

La prima, consiste in un elaborato su argomenti di Scienze e Tecnica. La seconda, invece, consiste in una risoluzione di quesiti su elementi di elettronica, ingegneria, idraulica e costruzioni idrauliche, fisica nucleare ed impianti nucleari, costruzioni civili e industriali e meccanica applicata alle macchine.

Seguirà una prova orale sulle stesse materie.

Al termine delle prove d'esame, la commissione esaminatrice provvederà alla valutazione dei titoli ottenuti e formerà la graduatoria, che sarà pubblicata sul sito del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Tutti gli idonei alle prove scritte saranno convocati per gli accertamenti dell'idoneità psico-fisica e attitudinale che serviranno per verificare le reali motivazioni e le aspirazioni dei candidati. Il giudizio di non idoneità, però, comporta motivo di esclusione dalla procedura concorsuale. Tutti i vincitori del concorso saranno assunti con la qualifica di vice direttori e destinati in varie sedi, nel ruolo direttivo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!