Al via i nuovi concorsi pubblici, dopo la fase acuta di emergenza sanitaria, che daranno nuove opportunità di lavoro soprattutto ai più giovani. In particolare nei giorni scorsi abbiamo parlato del maxi concorso Ripam che porterà all'assunzione di 2.133 risorse distribuite in diciotto amministrazioni centrali pubbliche. Tra le amministrazioni centrali ci sono in particolare quella del Ministero dell'Istruzione e del Ministero dell'Università e della Ricerca.

Distribuzione dei posti come funzionari

All'interno del suddetto bando Ripam da 2.133 risorse sono presenti tutte le indicazioni in merito all'assunzione di 159 Funzionari Amministrativi Giuridici Contabili, nell'area funzionale III - F1 dei ruoli del ministero dell'Istruzione; e 22 Funzionari Amministrativo Giuridici Contabili nell'area funzionale III - F1 dei ruoli del ministero dell'Università e della Ricerca.

Il progetto Ripam per i funzionari amministrativi è volto alla attuazione di un progetto di riqualificazione nella Pubblica Amministrazione. I posti messi a bando per i funzionari sono riservati ai candidati in possesso di una laurea, da inquadrare come unità di personale non dirigenziale, con contratto a tempo indeterminato.

Le prove che i candidati dovranno superare

Ma quante e come saranno le prove d'esame? In primis, qualora il numero dei candidati dovesse superare i posti messi al bando, ci sarà una prova preselettiva scritta consistente in un test composto da cinquanta domande a risposta multipla, di cui venticinque inerenti alle capacità logico-matematica. Cinque domande verteranno sulla valutazione delle conoscenze della lingua inglese dei candidati che dovrà essere almeno al livello B1, le altre venti domande verificheranno le conoscenze sul diritto amministrativo e costituzionale, sugli enti pubblici e sulla contabilità dello Stato.

Gli aspiranti funzionari che supereranno la prova preselettiva potranno accedere alla prova scritta. Quest'ultima contiene altre cinquanta domande, di cui quaranta sempre sulle conoscenze giuridiche e dieci sulla risoluzione delle problematiche di gestione e organizzazione del lavoro.

Come presentare la domanda

Gli aspiranti che supereranno entrambe le prove, accederanno direttamente alla prova orale che consisterà in un colloquio in cui saranno affrontati gli stessi argomenti della prova scritta e la conoscenza della lingua inglese e dell'informatica. Espletate tutte le prove si passerà alla valutazione dei titoli e alla redazione della graduatoria finale che calcolerà il punteggio inerenti complessivamente a titoli e prove.

La scadenza per la presentazione della domanda è fissata al 15 di luglio e la domanda di ammissione potrà essere inviata esclusivamente per via telematica attraverso lo SPID sulla piattaforma ripam.cloud.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!