La Pubblica Amministrazione sta cercando nuove soluzioni per lo svolgimento dei Concorsi Pubblici del 2021 con modalità di svolgimento delle prove scritte online. La conferma arriva dal bando di manifestazione di interesse emanato dal Formez Pa, il Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l'ammodernamento delle Pubbliche amministrazioni, nel quale si invitano gli operatori economici a presentare supporti utili a fare in modo che i candidati idonei dei concorsi pubblici possano prendere parte alle selezioni online.

Concorsi pubblici, il Dpcm di gennaio indica la data del 15 febbraio 2021 per la ripresa delle prove

L'avvicinarsi del 15 febbraio, giorno che il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 14 gennaio 2021 ha fissato come data di ripartenza dei concorsi pubblici, impone una revisione delle modalità di svolgimento delle prove in presenza. Proprio il Dpcm aveva stabilito la possibilità di svolgere le prove dei concorsi con la partecipazione massima di 30 candidati per ogni sessione, una misura volta a garantire la massima sicurezza e sempre nel rispetto delle previsioni del Comitato tecnico scientifico.

Tuttavia, rimettere in moto la macchina amministrativa dei concorsi, anche di quelli con numeri elevati di candidati come le selezioni per il maxi concorso del Comune di Roma, in un anno, il 2021, in cui l'obiettivo della Pubblica amministrazione è quello di una riforma nella direzione della digitalizzazione e del ricambio generazionale dettato dalle numerose uscite dovute alla quota 100, richiede scelte coraggiose e rivoluzionarie in tempi ristretti.

In quest'ottica, il Formez Pa, nella giornata di venerdì 12 febbraio 2021, ha emanato il bando di manifestazione di interesse rivolto all'individuazione degli operatori economici da invitare alla procedura negoziata prevista dal decreto legislativo numero 50 del 2016 (regolamento del Codice degli appalti) per "l'erogazione del supporto alla gestione telematica a distanza delle prove scritte da somministrare ai candidati idonei a partecipare alle procedure concorsuali".

La procedura ristretta del bando Formez individuata per la ricerca di soggetti economici coinciderebbe con i tempi rapidi richiesti dalla ripresa dei concorsi pubblici.

Come si svolgeranno le prove dei concorsi pubblici online: non sarà possibile avere browser aperti

La richiesta del Formez di fornitura del servizio di supporto alla gestione a distanza per le prove scritte da somministrare ai candidati idonei a partecipare ai concorsi pubblici permette di individuare i passaggi telematici ai quali i partecipanti dovranno prestare attenzione, soprattutto nello svolgimento dei quesiti.

Tra i servizi richiesti che i soggetti economici dovranno garantire, infatti, sono presenti gli standard minimi riguardanti la piattaforma sviluppata:

  • compatibilità con tutti i sistemi operativi più diffusi;
  • assistenza ai partecipanti nella fase di registrazione e di accesso alla piattaforma;
  • accesso ai candidati per svolgere la prova;
  • controllo del pc o tablet del candidato durante la prova. Il sistema dovrà rilevare il cambio di schermata, l'avvio di software, l'eventuale ridimensionamento delle finestre d'esame, l'avvio di altri software, di browser o di qualsiasi altra applicazione non pertinente con lo svolgimento della prova;
  • l'identificazione del candidato sarà assicurata dalla doppia webcam con vigilanza di una risorsa ogni 12 o 15 candidati;
  • registrazione e memorizzazione del video e dell'audio dell'esecutore della prova durante tutta la durata;
  • somministrazione dei quesiti a risposta multipla o aperta o entrambi, possibilità di cambio risposta, timer;
  • consultazione online dell'esito delle prove con formati che evidenzieranno le risposte esatte, sbagliate o mancanti.

Concorso Comune di Roma: prove previste per febbraio o marzo

Indiziato a partire con le nuove modalità di svolgimento delle prove scritte online potrebbe essere il maxi concorso del Comune di Roma che prevede assunzioni per 1.512 nuovi funzionari.

In una recente diretta social, il sindaco Virginia Raggi ha previsto lo svolgimento delle prove tra febbraio e marzo. Il primo cittadino ha spiegato che sarà proprio il Formez a fornire le date definitive delle prove del concorso, compatibilmente con il rispetto delle norme Covid.

Secondo alcune indiscrezioni, la prova generale di svolgimento delle selezioni online dovrebbe essere la parte del concorso riservata ai 32 posti da dirigente. Se la piattaforma che verrà implementata per svolgere le prove scritte del concorso dovesse risultare efficiente, si potrebbe pensare di dare il via libera anche a tutte le altre prove previste per il maxi concorso.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!