Il Referendum sulle trivelle non ha raggiunto il quorum del 50% +1 degli elettori. In tutta Italia l'affluenza si aggira attorno al 32%. Un dato ben lontano dalla percentuale desiderata. Molto diversi i dati da regione a regione. La provincia di #Lecce era quella con più voti nel dato provvisorio delle 12: la media italiana era poco più dell'8%, ma la provincia di Lecce era oltre il 12%. Poi ha leggermente rallentato nel pomeriggio, quando era andato a votare il 33,79% degli aventi diritto, fino a frenare definitivamente in serata: 47,5% totale degli elettori.

In tutta la Puglia, si è toccata quota 41,5%. Le Province di Bari, Foggia e Brindisi non hanno neanche superato il 40% dell'affluenza, mentre Taranto ha raggiunto il 41,7%.

Senza troppi giri di parole: un dato deludente per una regione che fa del mare e del turismo una delle sue più grandi fonti di guadagno. Indipendentemente dal voto che si decideva di esprimere, sembrava doveroso comunque andare a votare, davanti ad un quesito così importante. Sicuramente un brutto colpo per coloro che avevano parlato di "quorum possibile" dopo i dati provvisori. 

I dati della provincia di Lecce

Dunque, quorum non raggiunto neanche in provincia di Lecce. Se dovessimo schematizzare il voto, in tutta la provincia, potremmo farlo, dividendo i comuni in tre parti: quelli che hanno superato il quorum del paese, con oltre il 50%+1 di voti, quelli in cui l'affluenza si è fermata ad un passo dall'obiettivo quorum, e quelli che hanno superato di poco il 40%. Ecco alcuni dei paesi in cui si è votato di più: Calimera 59,5%, Melendugno 59%, Martano 55,7%, Zollino 55,6%, Castri di Lecce 54,7%, Cavallino 54,4%, Vernole 53,3%, Salve 53,1%, Monteroni 51,5%, Trepuzzi e Sternatia 51,4%, Maglie 51,2%, Cursi 50,6%, Lizzanello e Acquarica del Capo 50,4%, Taviano 50,1%.

I migliori video del giorno

Appena sotto al quorum, si sono invece registrate le affluenze nei i seguenti paesi: Taurisano 49,8%, Novoli 49,4%, Soleto 49,2%, Muro Leccese 49%, San Donato di Lecce 48,8%, Surano 48,6%, Lecce 47,9%, Nardò e Uggiano la Chiesa 47,7%, Sogliano Cavour 47,6%, Nociglia 47,5, Palmariggi 47,2%, Tricase, 47,1%. Ben al di sotto della soglia, tanti altri paesi: Alessano 46,5% Surbo 45,9%, Racale 45,2%, Casarano 45%, Galatone 44,8%, Leverano 44,3%, Galatina 44,3%, Alliste 44%, Otranto e Botrugno 44%, Gallipoli 43,8%, Copertino 42,7%, Alezio 42,8%, Supersano 42,2%, Scorrano 41,7%, Collepasso 40%. #Politica Lecce