Un Lecce semplicemente straordinario stravince il derby contro la Virtus Francavilla e si stacca in solitudine in vetta alla classifica del girone C di Lega Pro, con tre lunghezze di vantaggio sul Foggia, caduto rovinosamente a Castellammare di Stabia.

Torromino devastante

La gara al Via del Mare non ha avuto storia, troppa la differenza tecnica tra le due squadre, soprattutto, quando disponi di calciatori di altra categoria che fanno la differenza. Ci riferiamo, ovviamente, a Torromino, autore dei tre goal che hanno mandato al tappeto la formazione ospite. Torromino ha disputato la sua migliore partita da quando è a Lecce, si è reso protagonista di spunti veramente notevoli sulla fascia sinistra, ed il terzo goal ha messo in evidenza tutto il suo bagaglio calcistico fatto di scatti, potenza e tecnica sopraffina.

Tutti i reparti hanno risposto in maniera perfetta a qualche critica piovuta dopo la prestazione di Vibo Valentia. A centrocampo, Mancosu è stato superlativo e Lepore, giocando in una posizione forse più congeniale alle sue caratteristiche, si è espresso al massimo.

La Virtus Francavilla ha sbagliato approccio alla gara, accettando fin dall'inizio, di giocare a viso aperto, ed alla fine ha pagato a caro prezzo un po' di presunzione. I ragazzi di Mister Calabro comunque, giocano con personalità, e hanno la mentalità giusta per ottenere una salvezza che costituisce il vero obbiettivo della Società.  

Pubblico da serie A

Un menzione a parte merita il calorosissimo pubblico del Via del Mare che anche questa sera ha risposto con una massiccia presenza sugli spalti. I 12.589 spettatori paganti hanno assistito ad uno spettacolo che anche nelle serie superiori è difficile ammirare.

I migliori video del giorno

Alla fine della gara i calciatori del Lecce hanno salutato sia gli impagabili tifosi della Curva Nord vero e proprio fortino del tifo giallorosso e novità assoluta, in questo campionato, sono andati, personalmente, a stringere le mani dei tifosi, presenti nel settore Disabili della Tribuna Est, ricevendo in cambio una vera e propria ovazione da parte di tutta la tifoseria.

Il calcio e lo sport in genere hanno bisogno ogni volta anche di questi gesti.