In questi giorni sono davvero tante le novità attorno alla #Ternana calcio. Come è noto, nelle scorse settimane, il patron Longarini ha deciso di vendere il club e la cessione della società umbra è stata affidata all'avvocato Proietti. Da quel giorno sono tantissime le voci che si susseguono attorno alla società umbra e la sensazione è che nei prossimi giorni si possa concludere l'affare con qualcuno degli imprenditori interessati. Si riducono così, le speranze di #Lecce, Trapani e Livorno di essere ripescati (secondo una graduatoria non ufficiale, infatti, sarebbero queste tre società quelle in lizza per il ripescaggio).

La Ternana interessa eccome.

Nei giorni scorsi l'avvocato Proietti aveva detto di aver incontrato ben 30 imprenditori interessati all'acquisto del club ma aveva fatto intendere che nessuna trattativa era in stato avanzato. Adesso, invece, una trattativa in stato avanzato c'è ed è quella che sta conducendo l'Unicusano, che ha già acquistato il Fondi, squadra di Lega Pro e che vorrebbe investire in #Serie B. L'unico intoppo per la trattativa, come confermato da un comunicato dello stesso Ateneo sarebbe quello del cambiamento di nome della squadra: non più Ternana, ma Unicusano Ternana. Questo non piacerebbe ai tifosi, ma sarebbe una condizione indispensabile per l'Ateneo.

Tutto bloccato? No, ci sarebbero altri imprenditori interessati

Con la trattativa tra Ternana ed Unicusano praticamente bloccata, non si perdono le speranze della cessione del club a Terni.

Anzi, nelle ultime ore, sarebbero aumentati i pretendenti: tra questi, c'è un nome che circola che è ben conosciuto nel calcio italiano e tanto bene ha fatto anche in serie A. Si tratta di Massimo Cellino, ex patron del Cagliari Calcio. Cellino, che ha appena lasciato il Leeds, sarebbe interessato, secondo le indiscrezioni, ad acquistare la società.

Quello di Cellino, però, non è l'unico nome conosciuto che sarebbe presente in questa trattativa. Si vocifera anche un interesse di Garrone, ex proprietario della Sampdoria e di Ferrero, attuale proprietario della Sampdoria. La situazione di Ferrero però non è molto chiara: nei giorni scorsi, dopo aver preso l'appuntamento con il Sindaco, il patron della Samp ha rinviato lo stesso appuntamento. Che sia solo una strategia? Di certo Ferrero non ha bisogno di pubblicità. Infine, un altro nome resta molto vociferato: è quello di Camilli, patron del Grosseto. Insomma, l'interesse attorno allo storico club di Terni non manca affatto, nei prossimi giorni si dovrà prendere una decisione e ci saranno delle novità sulla cessione della Ternana.