Una normale mattinata scolastica è diventata frizzante. Il fatto, accaduto in un istituto scolastico di #Lecce, ha dell'incredibile. E' un periodo particolare, nel Salento [VIDEO], da questo punto di vista. Infatti, un fatto simile era accaduto già la settimana scorsa a Nardò, nel sud del Salento.

Ma andiamo per gradi: cosa è accaduto? C'è stata tanta paura in una scuola quando la dirigente scolastica ha chiamato i carabinieri per la presenza di alcuni ordigni. Non un allarme bomba, bensì il ritrovamento di materiale bellico arcaico risalente addirittura alla prima o alla seconda guerra mondiale. Il ritrovamento ha creato certamente ansia anche perché, seppur fossero #armi risalenti a tanti decenni fa, il rischio quando si tratta di armi non è mai nullo.

Il curioso ritrovamento è avvenuto nell'istituto comprensivo statale "Dante Alighieri e Armando Diaz" di via Reale, a Lecce. Gli ordigni erano chiusi in valigette di legno ed erano nascosti nello scantinato della scuola: si tratta di un ritrovamento che ha fatto molto discutere e avrebbe fatto impazzire di gioia qualsiasi collezionista.

Altri ritrovamenti "strani" nel Salento

E’ davvero uno strano periodo nel Salento, dove si stanno ritrovando diverse armi antiche negli ultimi giorni: la situazione è davvero curiosa. La settimana scorsa, ad Aradeo, in una casa chiusa da circa vent'anni ed ora in via di ristrutturazione, sono spuntate ben quattro bombe ed un revolver calibro 7.65 senza matricola. Questo ritrovamento è avvenuto mentre i muratori erano al lavoro nella ristrutturazione della casa e la sorpresa è stata tanta.

Sul momento non è mancata la preoccupazione, poi si è scoperto che si trattava di armamenti risalenti alla seconda guerra mondiale. La cosa particolare è che tutte le bombe erano conservate benissimo e potevano costituire, dopo tanto tempo, ancora un potenziale pericolo. Gli ordigni sono stati fatti brillare successivamente in una cava nei pressi di Aradeo.

Infine, a Nardò, qualche giorno addietro, una vedova ha dovuto chiamare i carabinieri dopo che ha scoperto nel suo garage una semiutomatica Walther Ppk calibro 7.65 con due caricatori ed una quarantina di cartucce. Una pistola nota sia per essere stata in uso alle forze militari tedesche (comprese quelle naziste), si per essere il modello preferito dalla leggendaria spia cinematografica 007. Insomma, è un periodo di ritrovamenti pericolosi nella penisola salentina [VIDEO]: fortunatamente non hanno arrecato nessun danno.