Ancora un sinistro nel comune lombardo di Cusano MIlanino: intorno alle ore 12.30 è avvenuto un incidente che fortunatamente non ha fatto registrare gravi conseguenze. Protagonisti un uomo (non se ne conoscono ancora identità ed età), che stava camminando, e una ragazza, alla guida della propria vettura.

La dinamica

Una macchina, una panda azzurra, ha investito un uomo ad angolo tra Via Monte Bianco e Via Monte Cervino.Una zona già in passato scenario di incidenti pericolosi.

Il continuo passaggio di macchine e soprattutto l'inadeguata posizione delle strisce pedonali, che porta i pedoni a ad una situazione di pericolo, sono i motivi di questi incidenti. La vettura stava voltando da via Monte Cervino per immettersi su via Monte Bianco, in direzione di via Sormani e, dopo aver curvato, ha colpito il pedone che stava attraversando la strada (probabilmente non sulle strisce).

La dinamica però rimane ancora confusa e bisogna ancora chiarire tutta la situazione.

L’uomo, dopo l’impatto, si è subito accasciato al suolo, rimanendo però sempre cosciente. Immediatamente la ragazza che guidava è scesa dalla macchina, prestando soccorso all’uomo. L’amica che era con lei ha chiamato l’ambulanza, arrivata nel giro di pochi minuti. Al momento del soccorso l’uomo, sebbene non si sia alzato se non con l’aiuto degli uomini della Croce Rossa, ha mostrato lucidità, rispondendo alle domande di rito. Pochi minuti dopo sono arrivati sul posto anche i vigili, per completare le formalità che la situazione richiede.

Solidarietà ed efficienza

Oltre la prontezza di intervento di medici e autorità, ha colpito la sempre ammirevole solidarietà mostrata da abitanti delle case vicine e passanti. Non sono mancati tentativi di rendere più sopportabile per l'uomo investito l’attesa dell'ambulanza, come anche parole per tranquillizzare la ragazza, evidentemente scossa, che si è dichiarata abbagliata da un raggio di sole.

Tanta agitazione per l'evento, ma alla fine la calma dei cittadini e l'efficienza di ambulanze e vigili hanno permesso il ritorno alla normalità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto