Si è da poco concluso il 2014 che, dopo 6 anni, ha riportato il segno + nel settore dell'automotive. In Italia infatti il mercato automobilistico è salito del 4,21% rispetto al 2013, mentre in Europa la crescita è stata del 5,4%. Questo segno positivo ha permesso alla casa leader in Italia, Fiat Chrysler Automobiles (+3,5%), di assumere nuovo personale nell'impianto di Melfi, dopo alcune operazioni da parte di Marchionne: quotazione in Borsa del marchio Fca (ottobre 2014), spostamento della sede legale in Olanda e di quella fiscale a Londra.

Ed ora, Sergio Marchionne è pronto per il passo successivo: la ricerca di un partner solido e forte.

Le sue dichiarazioni al quotidiano inglese Financial Times sono più di un indizio: "Sono convinto come non mai del fatto che il settore (auto) ha bisogno di muoversi e di muoversi velocemente verso un sentiero di consolidamento". Consolidamento che potrà avvenire solo con un partner che, per ovvi motivi, deve essere più grande e più forte, con uno spessore maggiore, anche a livello internazionale, ma soprattutto che produca più fatturato di Fca. I due indiziati principali sono il gruppo Volkswagen e General Motors, unici gruppi in grado di effettuare una fusione di questo livello.

Per il gruppo Volkswagen la fusione con Fca darebbe la possibilità alla casa di Wolfsburg di migliorare la sua fetta nel mercato americano.

Per Fca i vantaggi sarebbero organizzativi e gestionali. Avere alle spalle il primo gruppo leader nel mondo significherebbe poter approfittare del know-how di tutte le strategie organizzative e finanziarie. Una partnership con General Motors, invece, porterebbe ad una leadership nel mercato americano ed a più certezze in quello europeo, Fca avrebbe le spalle coperte.

Solo fino a poco tempo fa una notizia di questo tipo sarebbe stata bollata come non veritiera o speculativa, mentre le operazioni da parte di Marchionne ci fanno sempre più pensare ad una FIAT sempre meno italiana, magari in mano ai tedeschi o agli americani.

Per chi amasse il rischio e la Borsa il consiglio è di comprare qualche azione di Fca, chissà che tra qualche anno non diventi un'azione VW ...

Segui la nostra pagina Facebook!