Continua il dibattito politico sulla spinosa questione del pagamento del bollo sulle auto storiche da 20 a 29 anni. Si tratta di un cambiamento introdotto dal governo con la scorsa legge di Stabilità, approvata nel corso del mese di dicembre 2014. Il provvedimento ha sollevato subito le critiche e le perplessità dei possessori di auto d'epoca e dei rappresentanti delle categorie interessate dal provvedimento, i quali hanno giudicato la nuova normativa come scellerata. Questo in quanto a detta degli stessi la nuova legge a fronte di un incremento esiguo di denaro nelle casse dello Stato porta gravi danni al settore e al suo indotto, mettendolo di fatto in ginocchio.

Fino ad ora, tuttavia, l'esecutivo guidato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi non ha voluto prendere in considerazione le lamentele che sono piovute sulla questione da più parti e tutto sembra rimanere uguale.

Il punto di vista della Lega Nord sulla delicata questione

Nonostante ciò, continua il dibattito politico sulla questione, dibattito che fino ad ora comunque è rimasto sterile, visto e considerato che gli effetti di questo sulle decisioni del governo sono stati praticamente nulli. Nelle ultime ore in Liguria si registra l'intervento nella discussione di un rappresentante della Lega Nord, che ha detto la sua sulla delicata questione. Il consigliere regionale ligure della Lega Nord Stefania Pucciarelli, ha presentato una mozione che è stata approvata in cui si chiede alla regione Liguria di porre in atto tutti gli atti necessari al fine di poter derogare alla normativa nazionale al pari di quanto sta avvenendo in Veneto e Lombardia.

Per la Lega quello delle auto storiche è un patrimonio che va salvaguardato

Il motivo della richiesta sta nel valore storico e culturale che i mezzi d'epoca hanno nella regione ligure e che secondo il consigliere della Lega Nord va salvaguardato in tutti i modi. La Pucciarelli ha pure sottolineato come i numerosi raduni storici che si svolgono in regione siano un forte richiamo anche per il turismo.

Un altro buon motivo per tutelare maggiormente tutti i possessori di queste vetture dagli alti costi di gestione che già affrontano, senza aver bisogno di ulteriori costi.

Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!