2

Prosegue la crescita di Alfa Romeo, insieme a Jeep sempre più determinante per i conti positivi di FCA [VIDEO]. L'Unrae ha diffuso i dati sulle immatricolazioni auto a gennaio 2018 in Italia, è in un mercato cresciuto del 3,38% rispetto al 2017, il brand milanese stacca un brillante +28,34, a 4.520 vetture complessive. Alfa Romeo ha fatto meglio di due competitor come Bmw e Mercedes: le immatricolazioni della casa dell'elica sono calate del -5%, mentre quelle della stella sono cresciute del 2,26%. In termini assoluti, però, Bmw e Mercedes sono ancora davanti ad Alfa Romeo, con 4.832 e 4.758 consegne. Il Biscione ha invece attuato uno storico sorpasso su Lancia, crollata del -26% a 4.250 vetture, e si candida ad essere il terzo brand europeo di FCA, in termini numerici, dietro a Fiat e Jeep.

Per completare la fotografia dei dati riguardanti il gruppo di Sergio Marchionne, Fiat è in calo del -7,95% (34.470 auto) mentre Jeep fa segnare un incredibile exploit del +107,79%, a 7.439 unità.

Il primo trimestre è carico di sfide

Si apre così un trimestre molto delicato per Alfa Romeo e le sue ambizioni di sfidare Bmw e Mercedes. Intanto, domani sarà svelata un'avversaria temibile come la nuova Mercedes Classe A [VIDEO], che in Italia dovrà vedersela contro Bmw serie 1 e Alfa Romeo Giulietta. Proprio questo lancio della casa di Stoccarda apre molti spunti di riflessione. In primo luogo, avverrà in pieno scandalo emissioni, con test eseguiti con cavie animali e (forse) umane. Uno tsunami mediatico che riguarda Mercedes e Bmw, e che potrebbe riverberarsi sulle immatricolazioni di febbraio e marzo, tutte da analizzare.

Vedremo come l'esigente clientela premium valuterà queste pratiche poco chiare sui gas di scarico. Il lancio della nuova Classe A è un punto interrogativo anche per un'altra ragione: vetture di questo tipo si vendono ancora, o ha ragione Marchionne che come sostituta della futura Giulietta vorrebbe costruire un C-Suv?

La sfida per auto dell'anno 2018

Tra Alfa Romeo, e Bmw c'è poi un'importante sfida di immagine che si consumerà a marzo, quando al Salone di Ginevra verrà assegnato il più prestigioso e autorevole dei premi automobilistici, il Car Of The Year 2018. Il Biscione, sconfitto per pochi voti l'anno scorso con la Giulia (vinse il Suv Peugeot 3008), ci riprova quest'anno con la Stelvio. Bmw risponde con una delle sue berline più famose, la Serie 5. Nella partita c'è anche un'altra tedesca, l'Audi A8. Le altre candidate sono Seat Ibiza, Kia Stringer, Volvo Xc60 e Citroen C3 Aircross.