Le auto elettriche continuano, lentamente ma inesorabilmente, a conquistare quote di mercato grazie al calo dei prezzi che proprio la maggiore diffusione rende possibile. Ma chi decide di comprare un auto elettrica, dimostrando una lodevole sensibilità verso i temi della Tutela ambientale, deve fare i conti non solo con il prezzo di acquisto ma anche con tutte le altre spese, dalle Tasse alla manutenzione, necessarie al suo mantenimento.

A chiarire la reale convenienza ci pensa l’annuale rapporto elaborato da LeasePlan, una delle maggiori società di noleggio a lungo termine e di gestione delle flotte aziendali, che ha preso in esame i costi di possesso dell’automobile in 21 paesi europei.

I costi dell’auto elettrica in Europa e in Italia

Lo studio Car Cost Index, elaborato da LeasePlan, prende in esame i costi di manutenzione dei diversi tipi di autovetture, a benzina, diesel ed elettriche, in 21 diversi Paesi europei ed il quadro che ne scaturisce è poco incoraggiante per gli automobilisti italiani.

A fronte di un costo medio europeo di 536 euro al mese per le auto a benzina, 523 euro per i diesel e 819 euro per quelle alimentate elettricamente, i costi in Italia lievitano rispettivamente a 667, 628 e addirittura 986 euro per le auto elettriche.

In definitiva, si può quindi concludere che comprare un auto elettrica non è ancora conveniente, anche se la situazione non è uguale in tutta Europa, dove si scopre che in Norvegia è proprio l’autovettura elettrica ad essere più conveniente con un costo mensile di 670 euro, contro i 731 euro delle auto a benzina ed i 722 euro di quelle alimentate a gasolio, mentre in Olanda la differenza è minima (solo il 2,76%).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Ambiente

Il primato del costo più basso spetta all’Ungheria, dove guidare una vettura ad emissioni zero costa solo 597 euro al mese, mentre il record del Paese più caro tocca, neanche a dirlo, all’Italia.

Come sono stati calcolati i costi dell’auto elettrica

La speciale classifica di LeasePlan è stata redatta prendendo in considerazione i seguenti modelli di piccole e medie dimensioni:

  • BMW i3;
  • Ford Focus / Focus Electric;
  • Hyundai Ioniq;
  • Nissan Leaf;
  • Opel / Vauxhall Corsa;
  • Renault Clio;
  • Renault Zoe;
  • Smart Fortwo;
  • VW Golf /e-Golf;
  • VW Polo.

I costi presi in considerazione tengono conto di tutte le spese necessarie all’utilizzo dell’auto, dall’ammortamento per l’acquisto, al carburante, le tasse, l’assicurazione e le spese di manutenzione.

Ed è proprio analizzando il dettaglio dei costi che si evidenzia perché l’auto elettrica in Italia è meno conveniente che nel resto d’Europa, visto che i notevoli risparmi sul carburante (39 euro al mese, contro i 110 della benzina e i 78 per il diesel) sono vanificati dai 13331 euro mensili derivanti da tasse e iva, a causa dei maggiori prezzi di acquisto.

La strada da percorrere per rendere l’auto elettrica un’alternativa ecologica veramente appetibile è, quindi, ancora lunga, anche se in qualche parte d’Europa si è decisamente un pezzo avanti rispetto all’Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto