FIAT Punto: 2018 ultima tappa di una storia durata quasi venticinque anni. Un percorso lungo che, sotto il profilo storico, ha segnato tante tappe ma che è stato attraverso in maniera trasversale dalla casa torinese. Tante le denominazioni assunte nel corso del tempo (Grande Punto ed Evo, ad esempio), ma non è mai cambiata la sostanza di un modello che aveva rimpiazzato un altro prodotto iconico di casa Fiat: la Uno. Resta la Panda a far da portabandiera delle utilitarie torinesi, poiché per decisione di Marchionne la Punto non sarà rimpiazzata da un modello analogo. A Melfi, intanto, dove veniva prodotta l'auto sono iniziate le previsioni su quale vettura verrà prodotta nei grandi stabilimenti di casa Fca presenti in Basilicata.

Fiat Punto: una storia lunga

Per molti è stata la prima auto da giovani, per altri il mezzo di trasporto utile per spostarsi con la famiglia in città o per una gita fuori porta. Per altri, invece, è stata la fedele compagna di una fase importante della propria esistenza. E non potrebbe essere altrimenti per un'auto che è rimasta in vendita dal 1993 al 2018. Il modello tuttavia nel corso del tempo ha subito il peso degli anni del progetto. Sebbene in oltre due decenni abbia subito diversi restyling. Dopo il primo lancio servirono dodici anni affinché venisse cambiata sensibilmente l'estetica della vettura. Era il 2005 e prese il nome di Grande Punto che si poneva l'obiettivo di bissare il successo, soprattutto in Italia, della sorella più anziana.

Nel 2009 si scelse di battezzarla come Punto Evo, prima di tornare nel 2012 al nome originale. Rimasta in produzione ed in vendita è invecchiata a vista d'occhio rispetto a tanti modelli concorrenti e anche di casa Fca che si sono adeguati ai tempi. Questa è l'epoca in cui suv e crossover vanno per la maggiore, dato che spiega parzialmente i motivi di un innegabile invecchiamento.

E non bisogna dimenticare che l'Euro Ncap le ha riservato una valutazione di "zero" in quanto a livello generale di sicurezza.

Fiat Punto: a Melfi sarà sostituita da un suv

Si sono aperte, inoltre, le previsioni su cosa accadrà negli stabilimenti di Melfi. Diverse fonti anticipano che in Basilicata presto dovrebbe essere prodotto un suv compatto. Il riferimento va probabilmente a un suv compatto di Maserati che dovrebbe appartenere a un segmento inferiore rispetto a quello dell'attuale Levante.

Si parla di un'auto che, con buona probabilità, avrà molte analogie con la Stelvio di Alfa Romeo.

Segui la nostra pagina Facebook!