Il mercato italiano dell'auto a novembre si è contratto di oltre il -6%, sempre a causa della nuova normativa wltp che impedisce la vendita di modelli non in regola sul fronte emissioni. Numerose sono le case automobilistiche con il segno negativo rispetto a un anno fa. Ci sono però anche quelle in forte crescita, un progresso significativo perché raggiunto proprio in un momento difficile del mercato. Abbiamo così individuato cinque case automobilistiche cresciute di più in Italia a novembre, escludendo quelle posizionate al di sotto delle 2.000 consegne mensili (perché con numeri troppo esigui).

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Affari e Finanza

Non mancano le sorprese, così come i segnali forti dati al mercato. Scopriamo quali.

Lancia ritorna a far parlare di se

Il quinto rialzo maggiore di novembre è firmato Lancia.

La storica casa italiana ha registrato 4.463 immatricolazioni, con un progresso del 13,97% su novembre 2017. Il merito è tutto della Ypsilon, unica vettura rimasta in listino. L'utilitaria prodotta in Polonia a novembre è risultata prima nel segmento B [VIDEO], davanti ad avversarie temibili come Renault Clio e Toyota Yaris. Il quarto migliore rialzo a novembre è stato quello di Suzuki, che con 3.200 consegne ha portato la sua crescita al 17,13%. In questo caso il merito ce l'ha soprattutto l'utilitaria Ignis, mentre Suzuki in Italia è ormai la terza casa giapponese per vendite, dietro a Toyota e Nissan.

Dacia, Jeep e Volvo, a tutto suv

Terzo miglior rialzo nelle vendite lo registra Volvo, con un rotondo +20,99%, pari a 2.099 immatricolazioni. La casa svedese sta ottenendo un buon riscontro commerciale per il suv XC40, eletto Auto dell'Anno [VIDEO]nel corso del 2018.

Il secondo maggiore rialzo è quello di Jeep. La casa americana ha fatto segnare +34,31% di crescita questo mese, sfondando il muro delle 7.000 unità mensili vendute. Jeep in Italia è ora la settima marca più richiesta, un risultato impensabile fino a qualche anno fa. Desta particolare soddisfazione, negli ambienti di Fca, il sorpasso ai danni di Citroen, casa automobilistica che in Italia vanta una solida tradizione commerciale. Concludendo, il rialzo più ampio nel corso di novembre, tuttavia, lo ha fatto registrare Dacia, marchio appartenente al gruppo Renault. Il rialzo per Dacia è stato del +42% rispetto a novembre 2017, pari a 6.318 unità consegnate. Questo valore pone Dacia all'ottavo posto in Italia, un piazzamento davvero insperato per un marchio low cost che punta soprattutto su un singolo e ben noto modello, il suv Duster.