Sempre e solo dominio Mercedes. Nelle qualifiche del gran premio di Silverstone, infatti, Hamilton e Bottas hanno fatto il vuoto e si sono contesi la prima posizione che alla fine è andata al padrone di casa. L'inglese della Mercedes, Hamilton, ha conquistato la sua 91esima pole in carriera con un giro perfetto e super veloce, riuscendo a stabilire il record della pista. Dietro di lui e staccato di tre decimi Bottas che, invece, ha dominato la Q1 e la Q2. Ancora più indietro, ma molto dietro, Verstappen e Leclerc. Il ferrarista è reduce da un'ottima qualifica che, però, potrebbe andare vanificata con una penalizzazione in griglia e una multa per unsafe release: il monegasco ha ostacolato Stroll all'uscita dei box.

Quinta posizione per Lando Norris, sesto Stroll davanti a Carlos Sainz. Solo decimo Sebastian Vettel. Domani alle 15:10 il via al gran premio, il quarto della stagione.

In Q2 testacoda per Lewis Hamilton

Le frecce d'argento hanno fatto paura. Il dominio in pista è stato netto, non senza qualche imprecisione. Durante il Q2, Lewis Hamilton, al primo tentativo, è finito in testacoda, portando sul tracciato tanti detriti che hanno costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa. Alla ripartenza, il campione del mondo ha conquistato la seconda posizione dietro Bottas, ma in gara non avrà a disposizione un set nuovo di gomme gialle con le quali partirà domani in gara. Alla fine della Q2, insieme alle due Mercedes, qualificate anche le due Ferrari e la Red Bull di Verstappen.

Deludente la prestazione delle due Racing Point, con Hulkenberg fuori dalla Q2 e Stroll qualificato solo in decima posizione. Fuori anche Albon, sempre più sul mercato e lontano dalla Red Bull a fine stagione.

Q1 senza sorprese

Nessuna sorpresa, invece, ad inizio qualifica. La Q1 ha visto i due Mercedes dominare con Bottas davanti ad Hamilton, Terzo Verstappen e poi le due Racing Point di Hulkenberg e Stroll.

Vettel e Leclerc hanno chiuso con l'ottavo e il nono tempo a ben sei e sette decimi dalle Mercedes. Eliminate le Alfa Romeo e le Haas.

Perez con il coronavirus dovrebbe saltare il prossimo gp

Nel frattempo sembra proprio da escludere la partecipazione al prossimo gp, sempre a Silverstone, di Sergio Perez.

Il pilota messicano della Racing Point, positivo al coronavirus, dovrebbe restare in quarantena per 10 giorni secondo le norme inglesi. La quarantena iniziale era di sette giorni, poi aumentata a dieci. Il team attende notizie sul comportamento da intraprendere. Perez sta bene, non ha sintomi, ma se la quarantena di dieci giorni sarà confermata, dovrà saltare il prossimo gran premio. Al suo posto verrà riconfermato il pilota tedesco Nico Hukenberg.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!