Papa Francesco oggi torna a Castelgandolfo, nelPalazzo Apostolico, per la recita dell'Angelus. Non era più stato nellacittadina laziale dallo scorso 23 marzo quando era avvenuto lo storico incontrotra lui e il suo predecessore Benedetto XVI: un caso veramente unico nella bimillenariastoria della chiesa.

Giunto in auto, il papa ha incontrato alcuniamministratori locali, tra cui il sindaco di Castelgandolfo MilviaMonachesi, che così ha commentato l'incontro con il Santo Padre:

“È stata un'emozione e una gioia ci ha chiesto di pregare per lui. È statoun momento veramente molto toccante. Gli ho detto che, per noi, lui rappresentala prosecuzione di Benedetto XVI nel progetto di rinnovamento della Chiesa eche seguiamo con trepidazione questo suo grande esempio. Francesco sta mettendoin pratica i valori, cercheremo di seguire il suo esempio.”

Crediamo che questo collegamento con papa Benedetto abbia fatto piacere apapa Francesco, che considera Ratzinger come un uomo molto umile e saggio.

Papa Francesco non si è lasciato sfuggire l'occasione per dire la sua sucome dovrebbe essere la politica. È sempre il sindaco Monachesi a riportare leparole di papa Francesco:

Alla politica ha raccomandato di trattarecon amore le persone e di comunicare la speranza.

Alla recita dell'Angelus è previsto che parteciperanno moltissime persone(le stime parlano di ventimila pellegrini).

Dopo l'Angelus il Papa pranzerà conalcuni collaboratori e poi tornerà in Vaticano, per continuare a lavorare:quest'anno, infatti, il Papa ha deciso che non andrà in vacanza in nessunadelle ville che solitamente ospitano i pontefici nel periodo estivo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto