"La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto." La prima parte dell'Articolo 4 della nostra Costituzione enuncia che il lavoro è un diritto. Ultimamente sembra più un utopica illusione o peggio un privilegio per pochi eletti."Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società."Il lavoro non è semplicemente un modo per migliorare la propria vita, ma anche per contribuire al progresso della società in cui si vive.

Il benessere della società dipende dall'economia sviluppata, ma se i cittadini arrivano a stento a fine mese, come può girare al meglio? Secondo i dati Istat la disoccupazione giovanile (tra i 15 e i 24 anni) è ferma all' 11.5%.

La realtà attuale

Sfogliando i vari annunci su siti come Monster, Kijiji, Indeed e simili, troveremo proposte su proposte, molte delle quali hanno un unico filo conduttore: stipendi da fame o inesistenti. Annunci con proposte di stipendi a cinque stelle, lavori da ufficio a tempo indeterminato, sulla carta, o meglio sul web, sembra tutto molto bello, ma è davvero così?Cercando più a fondo o semplicemente partecipando ad un colloquio conoscitivo si scopre l'amara verità: si tratta di un lavoro a provvigioni, dove guadagni se vendi.

Poi, il guadagno non è nemmeno considerabile, visto che si tratta di puro e semplice sfruttamento. Basta cercare su internet i vari lavori truffa e il filo conduttore sarà la frase: "lavoro dinamico ed in team, affiancamento costante e stipendi alti!". Generalmente questi annunci sono meri specchietti per le allodole, scritti da chi cerca di convincere a parole giovani disperati in cerca di un impiego.

Questi annunci sono fasulli, vogliono solo sfruttare la crisi italiana per un proprio tornaconto. Quanti ragazzi vediamo lavorare come promoter o agente porta a porta? Giovani di belle speranze, che lavorano in piedi tutto al giorno e sanno che non vedranno un euro a fine mese, se non fanno firmare almeno un contratto.Quante volte avete sentito una vostra amica lamentarsi di ricevere risposte indecenti ad annunci come Baby Sitter?

Importanti manager che cercano una segretaria di "larghe vedute" e soprattutto non deve essere legata sentimentalmente. Uomini soli che cercano compagnia, proponendo soldi in cambio di "attenzioni particolari". Non ci si può nemmeno difendere da questo tipo di proposte, visto che vengono presi come uno scherzo, se vengono denunciati. Molti ragazzi preferiscono passare le loro giornate in casa a giocare ai videogiochi, piuttosto che accettare lavori umilianti e sottopagati. Come dar loro torto? A nessuno piace essere sfruttato o peggio preso in giro. Per non parlare del lavoro come dipendente pubblico. I concorsi sono spesso superabili solo se si ha "un Santo in paradiso, o meglio con le conoscenze.

La meritocrazia è morta da tempo. La politica e la tv spesso affermano che ci siano troppi dipendenti negli enti locali. Il che è vero, gli enti statali e locali hanno un'abbondanza di lavoratori pubblici.Spesso il Partito Democratico ha affermato di voler difendere la democrazia, ma i giovani non credono più nella politica.

Luoghi comuni

Il sentirsi ripetere continuamente da persone adulte e con un lavoro, la frase :"non hai voglia di lavorare", non migliora la situazione. Molto spesso le aziende non prendono persone alla prima esperienza e chiedono minimo 2 anni di "pratica". Come si può avere competenza per un lavoro se non si permette di iniziare da zero? Il mercato del lavoro italiano sta subendo un grave tracollo agli occhi dei giovanissimi.

Non ci si deve stupire se preferiscono emigrare all'estero piuttosto che venire sfruttati nel paese che dovrebbe valorizzarli.Uno Stato che non garantisce lavoro ai suoi cittadini non è degno di essere chiamato né democraticocivile.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!