Partire dal Sud per conquistare il paese Italia, questo il progetto di Grillo che, come sempre, ha intuizioni geniali. Questa sera, infatti, a Palermo, in modo spettacolare, aprirà la terza edizione 'Italia 5 Stelle'. La manifestazione si svolgerà intorno a 138 Gazebo, che consentiranno di compattare tutto il M5S. Saranno presenti tutti i principali esponenti del Movimento, oltre ai militanti provenienti da tutte le parti d'Italia. Niente polemiche, ma discorsi costruttivi che aiutino a risolvere i problemi.

Pubblicità
Pubblicità

Difatti, per evitare screzi, non è stato invitato il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, cosi come non sarà dedicato alcun gazebo alla stessa città.

Progetti di sviluppo in itinere

Lo sviluppo del Sud (a volte dimenticato) dovrebbe rappresentare uno degli obiettivi principali di questo Governo. Territorio bisognoso di maggiori supporti, e non solo del buon cuore del viceministro  Claudio de Vincenti. Cominciano a prendere forma alcuni progetti annunciati circa un anno fa, con alcune regioni e città metropolitane.

Le prime misure invece attuate al Sud dal Governo hanno dato timidi risultati, ma bisogna insistere sugli stessi provvedimenti, evitando variazioni non condivise, a partire dal super ammortamento alla decontribuzione piena di 8000 euro per ogni contratto al Sud. Insistere è doveroso ed altrettanto doveroso cercare, in tutti i modi, di evitare lo spreco e le elargizioni a pioggia. Certo è che ogni provvedimento rivolto ad incentivare lo sviluppo dev'essere concesso agli operatori dopo aver provveduto ad effettuare l'intervento richiesto: 'assunzioni'.

Sfida alla politica a contribuire al risultato

Opportuno sarebbe anche quello di premiare tutti coloro che riescono a raddoppiare gli utili d'impresa, rispetto all'anno precedente, con incentivo sul pagamento delle tasse, sulla parte aggiuntiva del reddito. L'Italia può farcela, ce lo consente la nostra capacità imprenditoriale, la nostra visione dei problemi e delle adeguate soluzioni.

Pubblicità

Il Governo deve, in primo luogo, sfidare il M5S ed altri partiti a concorrere a raggiungere l'obiettivo sviluppo. Le polemiche sono fini a se stesse, e non producono, anzi distruggono. Si tratta di una strategia che richiede sicurezza delle proprie azioni e soprattutto coraggio.

Leggi tutto