Un importante operazione è stata compiuta poche ore fa in Sicilia, dove quattro maestre di scuola elementare sono state denunciate per maltrattamenti nei confronti di alcuni alunni. Le quattro sono state scoperte grazie alle microcamere presenti, che hanno messo in mostra le percosse ai danni dei bambini.

Le quattro maestre sono state interdette per un anno

Una brutta vicenda è venuta alla luce poche ore fa a Trapani dove gli agenti di Polizia hanno denunciato alcune docenti colpevoli di atti vessatori e intimidatori ai danni di alcuni alunni.

La spiacevole situazione è stata smascherata dopo tre mesi di indagini, che erano partite per via della denuncia di un'altra insegnante. Quest'ultima aveva messo in guardia gli agenti rivelando che in quella scuola si consumavano violenze fisiche e verbali, come confermato dal risultato delle scrupolose indagini. Gli atti deprecabili avvenivano in due classi differenti che erano affidate alle quattro docenti, che si rendevano protagoniste di azioni vergognose e al limite della decenza.

Il tutto è stato documentato dalle microcamere installate dalla Polizia di Stato, che è così riuscita a sbrigare una complicata situazione.

Le richieste della Procura sono state accolte, con il GIP che ha deciso di interdire dal servizio per le docenti in questione per un anno. Con questo provvedimento il GIP ha voluto fermare la situazione che si era creata, condannando fermamente il comportamento indecente delle quattro. Definito sintomo di personalità malata e insensibile verso le esigenze di bambini indifesi.

Una situazione spiacevole che potrebbe lasciare il segno sui bambini

L'episodio avvenuto nella scuola elementare di Trapani è l'ennesima dimostrazione del degrado sociale venutosi a creare in Italia. In questo caso a subire atti indecenti sono stati dei bambini incolpevoli, che venivano malmenati giornalmente oltre ad essere sottoposti a vessazioni psicologiche gravi. La situazione in cui si sono ritrovati è più grande di loro e potrebbe lasciare i segni, visto che c'è da considerare un fattore non banale in questa vicenda.

Il fattore psicologico dovuta alla tenera età che dovrebbe essere di giochi e divertimento, che invece per loro si stava trasformando in un vero e proprio incubo. Bambini indifesi che sono il motore per far ripartire la nostra società, che anche in questo caso ha dimostrato di essere malata e di avere bisogno di cure immediate. Un plauso alle forze dell'ordine per il loro lavoro serio e professionale, che anche questa volta ha dato i frutti sperati.

Segui la nostra pagina Facebook!