Continuano gli atti di violenza contro gli insegnanti nelle scuole italiane, a farne le spese questa volta una maestra dell'istituto Edmondo De Amicis, di Succivo. I genitori di un'allieva che frequenta la Scuola materna hanno aggredito la sua insegnante per futili motivi. La vittima, R.B., di trentacinque anni, lunedì scorso intorno alle ore 16.00, è stata afferrata con la testa e scaraventata numerose volte contro il muro dell'aula, davanti ai bambini e ad altri genitori.

La mamma dell'alunna ha picchiato la docente poco prima dell'uscita da scuola dei bambini: l'aggressione sarebbe partita poiché lei e suo marito avrebbero trovato la figlia con agli occhi lucidi, dopo un rimprovero fatto dalla docente.

Pubblicità

Più precisamente, la maestra - durante un compito sulla scrittura - aveva semplicemente sottolineato alla bimba che le stanghette andavano migliorate, ma il padre della scolara, entrato in classe, appena visto sua figlia imbronciata ha iniziato ad inveire contro l'insegnante. L'uomo poco dopo inoltre ha raccontato tutto alla moglie in attesa fuori dai padiglioni scolastici: la consorte, profondamente irritata, ha fatto anch'ella ingresso nell'aula e senza proferire parola ha scaraventato l'insegnante contro il muro, pestandola brutalmente.

Le violenze sono state compiute davanti ad altri genitori e sotto gli occhi spaventati degli allievi, che ancora attendevano l'uscita dalla classe. La docente aggredita non ha opposto resistenza ed è stata costretta a subire le percosse. La donna ha cercato di liberarsi e quando è riuscita a svincolarsi dalle grinfie degli aggressori è scappata via dall'aula. Il racconto sarebbe stato confermato anche da diversi testimoni.

Sul posto è sopraggiunta un'autoambulanza del 118, allertata dai presenti.

Pubblicità

I sanitari hanno provveduto a prestare soccorso alla malcapitata, ma la vittima, medicata durante il giorno, è dovuto ricorrere alle cure dei medici anche durante la notte, recandosi nuovamente all'ospedale Moscati di Aversa. La madre violenta invece, è stata denunciata sia dalla docente che dall'istituto scolastico.

Aumentano i casi di violenza ai danni degli insegnanti

Purtroppo questo è uno dei tanti episodi di violenza ai danni degli educatori, sempre più pressati e brutalizzati da alunni e genitori.

Sono numerosissimi i casi che si susseguono in tutta Italia, solo qualche settimana fa infatti, uno studente dell’istituto “Ettore Majiorana” di Santa Maria a Vico, ha accoltellato la sua insegnante di lettere sfregiandola al volto. La maestra sfigurata ha ricevuto tantissimi attestati di solidarietà, ma nelle scuole italiane l'educazione ormai ha lasciato il posto alla prepotenza e alla paura.