La notizia di Flavio Briatore ricoverato al San Raffaele, contagiato dal Coronavirus, ha fatto da subito il giro d'Italia. L'imprenditore ha contratto il Sars-Cov 2 ed è stato definito in condizioni serie, ma non in terapia intensiva. Tuttavia, l'ultima nota diffusa dall'ospedale fa sapere che le condizioni di Briatore sono stabili e buone, con tanto di ringraziamenti da parte del diretto interessato per le manifestazione di affetto ricevute in queste ore.

Coronavirus: Briatore stabile

Flavio Briatore secondo quanto riferiscono diversi organi di stampa sarebbe adesso in condizioni stabili, con febbre e leggera spossatezza.

Su Tpi.it è apparso un articolo di Selvaggia Lucarelli in cui analizza alcune circostanze della vicenda. Uno tra i primi pensieri della giornalista è quello di fare i migliori auguri all'imprenditore, ma successivamente sottolinea come la vicenda potrebbe rappresentare la dimostrazione, che come lei scrive, "qualcosa non torna". Il riferimento va alla gestione della vicenda. Lo scorso 19 agosto, infatti, Flavio Briatore dichiarava a Nicola Porro di aver avuto la febbre nei giorni precedenti, probabilmente imputabile ad un raffreddore. Questo, però, secondo la conduttrice apre dubbi rispetto al fatto che Briatore, nonostante i sintomi avuti, abbia lasciato la Sardegna senza effettuare un tampone.

Selvaggia Lucarelli critica sui movimenti di Briatore

Il primo dato di fatto messo in rilievo dalla giornalista è che, nell'intervista con Porro, Briatore starebbe parlando dal suo locale di Montecarlo in virtù dello sfondo dell'inquadratura. Circostanza che, nella ricostruzione di Selvaggia Lucarelli, determinerebbe il fatto che l'imprenditore avesse lasciato la Sardegna.

"In piena pandemia - scrive la giornalista - con già i primi dati allarmanti sui contagi in Sardegna e nei locali, Flavio Briatore con la febbre non va a farsi un tampone, non si mette in auto-isolamento". Il viaggio per Montecarlo avrebbe avuto un seguito con lo spostamento verso Milano, tenuto conto che nella narrazione offerta dalla giornalista, il protagonista della vicenda si sarebbe presentato al San Raffaele il 22 agosto.

"Speriamo - ha chiosato - che Briatore guarisca al più presto e ci spieghi anche come è stato possibile avere una condotta tanto discutibile". Evidente il riferimento al fatto che avrebbe, secondo la ricostruzione pubblicata, continuato a muoversi da una zona all'altra senza chiedersi se i sintomi avuti fossero riferibili al Covid.

Nell'articolo c'è anche qualche menzione nei confronti del professor Alberto Zangrillo del San Raffaele, ovvero il medico che Flavio Briatore avrebbe citato come referente. In particolare, sempre nell'articolo apparso su Tpi, Selvaggia Lucarelli si chiede come mai eventualmente non lo abbia invitato a isolarsi. Si tratta ovviamente di un interrogativo ipotetico, tenuto conto che non è dato sapere se l'imprenditore abbia interpellato o meno Zangrillo in questi giorni.

Di certo dalle parole rilasciate a Nicola Porro emerge che i due in passato si siano confrontati, senza però sapere se sia accaduto quando Briatore aveva già la febbre.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!