È durata poche l'avventura di Rinaldo Veri, ammiraglio in congedo con alle spalle anche esperienze in diverse missioni Nato, da candidato nelle liste nazionali del Movimento Cinque Stelle. La sua carica di consigliere comunale nel Comune di Ortona (Chieti), per lo più eletto in una lista civica alleata al Pd, lo rende incandidabile nel Movimento Cinque Stelle, che storicamente non accetta persone che abbiano già avuto ruoli in altri partiti. 'A malincuore annuncio il ritiro della mia candidatura con il movimento 5 stelle - ha detto a pochi minuti dalla decisione, presa intorno alle 14 - La mia carica di consigliere comunale nel comune di Ortona con una lista civica è incompatibile con quella di candidato nelle liste del Movimento 5 Stelle.

Non ero al corrente della regola prevista dal Regolamento del M5S che impedisce a chi ha già una carica elettiva di potersi candidare e proprio per questo non avevo ritenuto necessario informare di questa mia carica il candidato premier Luigi Di Maio, al quale va il mio sincero ringraziamento'.

La squadra di 'super competenti'

Veri era stato inserito in una squadra di esperti della società civile esterni al Movimento, candidati nei collegi uninominali in deroga al regolamento, che prevederebbe di candidare solo gli iscritti. Una squadra che include personalità diverse quali imprenditori, accademici e sportivi.

Solo questa mattina Veri era stato presentato dal candidato premier Luigi Di Maio come un fiore all'occhiello del team: 'Non sono un politico - ha detto durante il suo discorso di presentazione - mi sono candidato con il M5S perché amo l’Italia e credo che ogni cittadino ha necessità di vedere un Paese migliore.

È un voto di protesta? E chissenefrega'. Il suo posto nella lista verrà occupato dal deputato del Movimento Carla Ruocco.

Oltre a Veri, tra i candidati di punta della squadra di esterni al Movimento spiccano l'endocrinologa Maria Domenica Castellone, candidata in Friuli, il presidente del Forum Italiano disabilità Vincenzo Zoccano, ad Ancona e il presidente dell'ordine degli avvocati Mauro Vaglio, candidato a Roma.

Dal mondo dello sport invece provengono i candidati Domenico Fioravanti (nuotatore medaglia d'oro nei 100 e nei 200 rana a Sydney 2000) e il triplista Fabrizio Donato, quarantunenne e cinque volte olimpionico, medaglia d'argento agli europei indoor di Belgrado dell'anno scorso.