Il primo cittadino di Arezzo, Alessandro Ghinelli, ha annunciato di voler denunciare Maria Elena Boschi. Stando alle parole del Sindaco, la vicenda Etruria avrebbe causato gravi danni d'immagine alla città di Arezzo. Da qui la decisione di voler fare causa al sottosegretario del governo Gentiloni. Una bella grana per Maria Elena Boschi che da mesi è al centro del dibattito politico. Secondo l'esponente di Forza Italia, ci sarebbe una perizia di un centro media specializzato a dimostrare l'impatto dello scandalo banche e in particolare il caso Etruria venuto a galla un anno fa.

Ci sarebbe, quindi, un ritorno d'immagine negativo per la città quantificabile in diversi milioni di euro.

Alessandro Ghinelli ha dichiarato di voler fare causa alla sottosegretaria Boschi nel corso di un'intervista rilasciata a Klaus Davi nel programma KlausCondicio. Il danno reputazionale causato dal fallimento e dal successivo commissariamento di Etruria sarebbe sia nazionale che internazionale, sottolinea il primo cittadino toscano.

'Darò il ricavato della causa a chi ha perso tutto'

L'esponente di Forza Italia non riuscirebbe a quantificare precisamente il danno in termini economici, ma pone l'accento sull'accanimento della stampa nazionale ed estera - messo in atto perfino dai telegiornali della CNN, spagnoli e cinesi - nei confronti della città toscana.

Ghinelli dichiara che l'associazione del brand Arezzo a storie di presunte truffe è sbagliata e qualcuno deve pagare per questo danno.

Per il sindaco di Arezzo la causa è un segnale importante per i cittadini che sono stati truffati e colpiti dal fango mediatico della Boschi e della sua famiglia senza specifici motivi. In caso di vittoria della causa Ghinelli farà un gesto speciale e devolverà il ricavato al ristoro di coloro che hanno visto sparire i risparmi di una vita a causa dell'azzeramento delle azioni di Etruria.

L'attacco a Matteo Renzi

Infine, Ghinelli ha preso di mira l'ex premier Matteo Renzi, etichettandolo come un "coniglio" che è scappato e bollando come fake news la sua dichiarazione di volersi candidare nella circoscrizione aretina. Renzi avrebbe infatti cambiato idea e non comparirebbe nelle liste - dice il sindaco a Klaus Davi - e ciò sarebbe una presa in giro nei confronti dei cittadini aretini.

Non è la prima volta che il primo cittadino di Arezzo attacca Maria Elena Boschi: infatti, solo un mese fa ha dichiarato che non si può parlare né di “luce”, né tantomeno di “spinta” per Arezzo, visto che “i danni che ha procurato lei sono ineguagliabili”.

Segui la nostra pagina Facebook!