Un Silvio berlusconi molto carico si è presentato ieri al programma “Non è l’Arena” di La7. L’ex premier ha parlato di cosa teme, cosa ama, i suoi progetti e idee politiche, di che cosa farà ma anche che cosa non farà dopo le elezioni del 4 marzo.

Berlusconi ha detto che il Movimento 5 Stelle è una “setta pericolosa, pauperista e ribellista” che rischia di danneggiare gli italiani. Secondo lui, il partito fondato da Beppe Grillo, è un pericolo ancora più grande rispetto a quello dei comunisti nell’anno 1948. “Tutti credono che solo Forza Italia è in grado di arginare una probabile vittoria dei 5 Stelle nelle prossime elezioni”, ha dichiarato Berlusconi.

I sondaggi parlano da sé: nonostante il M5S potrebbe essere il partito più votato, la coalizione del centrodestra (Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia) è in grado di sorpassarli.

E cosa ha in programma Silvio? I conti sono fatti, anche se troppo presto. "Con Salvini ci siamo messi d'accordo che la scelta del primo ministro e la nomina del ministro degli Esteri sarà a carico del partito più votato. Così, sarà sicuramente Forza Italia. Ma vi anticipo che non sarò io il premier. Per colpa della sentenza che non mi permette candidarmi, ma il nome lo garantirò io”, ha detto il leader di Forza Italia.

Berlusconi ha anche parlato della famiglia, e dei suoi cinque figli che considera “meravigliosi”.

Con quella che ha più sintonia è Marina “una persona per me specialissima […] è mia figlia, ma è anche un po’ mia sorella e mia madre. È molto dolce, stupenda. Come mia mamma. A lei sono più vicino, forse perché mi assomiglia”.

Segui la pagina Elezioni Politiche
Segui
Segui la pagina Silvio Berlusconi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!