Sui siti di Camera e Senato sono state pubblicate le dichiarazioni dei redditi relative all'anno 2017 dei politici italiani. E, come ogni anno, la "classifica" di chi guadagna di più suscita grande curiosità.

Redditi a 5 stelle

Quest'anno Beppe Grillo è uno dei "paperoni" della situazione, anche se, il capo politico fondatore del Movimento Cinque Stelle, sarebbe, tecnicamente, fuori sia dalla Camera che dal Senato.

Pubblicità
Pubblicità

La sua dichiarazione dei Redditi 2017 mostra un imponibile pari a 420.807 (praticamente, 6 volte in più rispetto al 2016, quando ha dichiarato redditi pari a 71.957 euro). Il grande balzo è legato, probabilmente, al fatto che è tornato a fare spettacoli.

L'altro pentastellato, Luigi Di Maio, dichiara - per il terzo anno consecutivo - un imponibile pari 98.471,04. Un reddito simile ( 98.421mila euro) lo ha dichiarato anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia,

Il segretario dimissionario del Partito Democratico, Matteo Renzi, invece può contare su un reddito imponibile pari a 107.100 euro.

Pubblicità

Fedeli la ministra più pagata

Mentre, l'attuale presidente del Senato Pietro Grasso ha dichiarato, per l'anno 2017 un reddito imponibile di poco superiore ai 321 mila euro (leggermente in calo rispetto al 2016), l'attuale presidente della Camera, Laura Boldrini, ha ha dichiarato 137.337 euro.

Tra i ministri, la più pagata è Valeria Fedeli (ministro dell'istruzione), che anche per l'anno appena trascorso, vanta il più alto reddito imponibile (182.016 euro).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S

Il secondo gradino del podio è occupato da Carlo Calenda (ministro dello Sviluppo economico) con un reddito imponibile pari a 166.264 (più alto rispetto all'anno precedente). Segue Dario Franceschini (Ministro dei beni e delle attività culturali) con 145.044 euro.

La più "povera" dell'Esecutivo di Gentiloni? E' Beatrice Lorenzin, ministra della salute, con un imponibile di 91.888 euro).

I più ricchi al Governo

Al Governo, il reddito imponibile più alto è quello della ministra Anna Finocchiaro (151.672 mila euro); seguono Pier Carlo Padoan, con un reddito imponibile superiore ai 122 mila euro (quasi il triplo rispetto al 2016 quando aveva dichiarato circa 49 mila euro).

Il presidente del Governo, Paolo Gentiloni non supera i 108 mila euro di reddito imponibile, mentre il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, ha un reddito imponibile pari a 102.890.

Gian Luca Galletti, Ministro dell'ambiente, ha dichiarato un imponibile di poco più di 101 mila euro. Sotto la soglia dei 100 mila euro d'imponibile troviamo Marco Minniti, ministro dell'interno (92.260 euro); Andrea Orlando, ministro della giustizia (94.709 euro ); la sottosegretaria Maria Elena Boschi (quasi 96 mila euro); Angelino Alfano, ministro degli affari esteri (98.478 euro) e Maurizio Martina, ministro delle politiche agricole (98.441 euro).

Pubblicità

Tra i senatori a vita, Mario Monti vanta un reddito imponibile 2017 pari 421.611 euro (praticamente la metà rispetto all'anno prima), mentre Giorgio Napolitano, presidente emerito della Repubblica, ha un reddito imponibile di poco superiore ai 121 mila euro.

I più ricchi

Se il senatore Giulio Tremonti, con 2.111.533 euro, è tra i parlamentari con il reddito più alto, il più ricco in assoluto è Alberto Bombassei, parlamentare del gruppo misto e titolare del gruppo Brembo, con un reddito di poco superiore ai 5 milioni di euro.

Pubblicità

Antonio Angelucci (Forza Italia), conosciuto anche come il «re» delle cliniche private, si ferma invece a 2.726.959 euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto