Il voto degli italiani del Sud, si sa, è stato determinante alle elezioni del 4 marzo. Per Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, si è trattato di un voto che ha premiato il Movimento 5 Stelle, facendo delle elezioni politiche una specie di Brexit all’italiana. In un’intervista al programma "1/2 h in più", il rappresentante degli imprenditori italiani ha spiegato che – secondo lui – il ceto medio ha votato in maniera diversa rispetto alla storia.

Pubblicità
Pubblicità

“La scelta delle urne è stata di pancia – ha dichiarato – e la pancia ha reagito contro la distrazione subita per più di 20 anni”.

Per Boccia, il voto del sud è stata risposta contro i partiti tradizionali: “Non si tratta solo del tema del reddito di cittadinanza. Anche la Lega è stata percepita come un partito diverso dagli altri. Non credo ci sia stato un dibattito sul programma di governo”.

Pina Castiello della Lega, ha detto che Forza Italia deve fare i conti sulla sua responsabilità, perché hanno negato importanza al tema del Mezzogiorno nel dibattito politico e questo è stato un grosso errore elettorale: “Non è mai troppo tardi.

Pubblicità

Bisogna che Forza Italia ritorni ad abbracciare la causa del Mezzogiorno. E che lo faccia con convinzione e anche con strategia”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto