La Meloni è la segretaria di Fratelli d'Italia, partito di destra che alle ultime elezioni ha eletto 12 deputati e 3 senatori. Il risultato delle urne dello scorso 4 Marzo non ha dato risultati soddisfacenti, nessun partito è riuscito a raggiungere la soglia minima del 40% per avere i numeri sufficienti a governare. Queste elezioni dunque non vedono nessun vincitore, aprendo così una crisi politica difficile da risolvere.

Pubblicità
Pubblicità

Accordo politico sul presidente della Camera

Chi si è più avvicinato alla vittoria è la coalizione di centro destra, composta da 4 partiti: Uniti per l'Italia, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Lega Nord. Il vero vincitore però, in termini assoluti, è il partito dei 5 Stelle che da soli sono arrivati al 32% dei consensi. Questa situazione ha portato a una condizione di stallo, nella quale Silvio Berlusconi sta tentando di porre rimedio come fece già in passato: cercando una sponda nel PD.

Pubblicità

Fare nascere un governo di larghe intese eviterebbe di tornare alle urne, fatto che potrebbe comportare la vittoria del movimento 5 stelle. Non solo, tornando alle urne il peso di Forza Italia sarebbe di molto ridimensionato nei confronti della Lega e questo Berlusconi non potrebbe accettarlo. I colloqui risultano dunque molto difficili, i due partiti vincitori di queste elezioni, 5 stelle e Lega, hanno programmi differenti e soprattutto elettori molto eterogenei.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

A breve ci saranno le elezioni del presidente della camera e del senato, e su questo i partiti dovranno per forza di cose trovare un accordo. I grillini stanno cercando di raggiungere un accordo, non tanto con Salvini ma piuttosto con la Meloni. Proprio nelle ultime ore la segretaria di FdI ha ricevuto una chiamata da Danilo Toninelli, uno dei deputati più in vista del M5S, e presto si incontreranno.

"Io sono disponibile a trattare con tutti" dice la Meloni, rispondendo a chi le faceva domande proprio sull'elezione dei presidenti di Camera e Senato.

Nessun governo fuori dal centrodestra

Mentre un'intesa sulle presidenze delle camere è possibile, è escluso per Lega e FdI qualsiasi altro accordo per la formazione di un governo misto. "Fuori dal centrodestra non siamo disponibili ad accordi di governo" dice la Meloni che prosegue "nessun veto per chi vuole appoggiarci dall'esterno".

Pubblicità

Inoltre la Meloni ha ribadito il suo appoggio incondizionato a Salvini: "Vorrei che si fosse più sostegno all'interno del centrodestra per Salvini premier".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto