Sono passati quasi due mesi dalle elezioni, ma il quadro politico in Italia resta ancora incerto. Dopo i risultati delle urne, che di fatto hanno decretato la non governabilità da parte di una sola coalizione o di un singolo movimento, i partiti continuano a restare rigidi sulle proprie posizioni, ben distanti tra loro. In uno scenario di questo tipo, l'ipotesi più plausibile sembra quella di una nuova tornata elettorale. Ma quali sarebbero le intenzioni di voto degli italiani se si votasse oggi? Di seguito, gli ultimi Sondaggi politici forniti da Swg.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi elettorali 1 maggio: la Lega abbatte il muro del 20%, centrodestra vicino al 40%

Nonostante sia stata messa da parte dal Movimento 5 Stelle e da Luigi Di Maio, la Lega continua ad incrementare i propri consensi. Dopo il successo dello scorso 4 marzo, la salita del partito di Matteo Salvini non accenna a placarsi. Anzi, secondo le ultime rilevazioni di Swg, il Carroccio avrebbe abbondantemente abbattuto il muro del 20%.

Pubblicità

Se si rivotasse oggi, la Lega potrebbe contare sul 23,7% dei voti, ben sei punti in più rispetto alle ultime elezioni. Un risultato strabiliante e che denoterebbe un certo apprezzamento degli italiani per le recenti mosse di Salvini. Nella coalizione di centrodestra, ancora in calo Forza Italia, che si troverebbe - addirittura - al di sotto della soglia del 10% (9,9% per la precisione). In lieve calo anche Fratelli d'Italia (3,9%) e Noi con l'Italia (0,5%). Trainata dalla Lega, comunque, l'intera coalizione di centrodestra sarebbe ormai vicina a toccare al 40%.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Sondaggi Politici

Sondaggi politici: M5S ancora su, continua il trend al ribasso del Pd

Sempre secondo i dati forniti da Swg, anche il M5S continua a crescere. Il movimento fondato da Beppe Grillo si assesterebbe al 34,3% dei voti, quasi due punti percentuali in più rispetto alle ultime elezioni. Nonostante la Politica dei "due forni" intrapresa da Di Maio, gli elettori sembrano intenzionati a premiare i pentastellati per i tentativi (falliti) di dare all'Italia un nuovo governo.

Sprofonda ulteriormente il Partito democratico, che stando agli ultimi sondaggi politici si troverebbe al 17,8%, quasi un punto in meno rispetto alle consultazioni del 4 marzo. Notizie negative anche dagli altri partiti della coalizione, con +Europa di Emma Bonino sotto alla soglia del 2%. Se si votasse oggi, l'intera coalizione di centrosinistra prenderebbe il 3% in meno rispetto alla sola Lega.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto