Finalmente è nato il nuovo governo e con lui l’opposizione. Uno dei primi a pronunciarsi contro l’alleanza tra il Movimento 5 Stelle e la Lega è il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. In un post pubblicato su Facebook, ha sostenuto che la città offrirà cooperazione con lealtà, dal punto di vista delle istituzioni, sia al governo sia al Parlamento. Prenderà posizioni con onestà quando ci saranno misure positive da elogiare, ma sarà anche pronto per giocare “in controcampo e in contropiede” quando il momento così lo richieda.

“I governi si valutano sempre sulle cose fatte e quelle che non sono fatte – ha aggiunto De Magistris -. Noi valuteremo anche sulle parole, i silenzi, la coerenza e anche i tradimenti. Noi siamo pronti a valutare questo governo dalle azioni e le omissioni di questo governo, senza però dare conto a pregiudizi e nemmeno sconti”.

Il sindaco ha precisato che il governo gialloverde è molto lontano dal programma che è in atto nel laboratorio Napoli. Si tratta del governo più a destra della Repubblica.

“Il M5S aveva detto che non sarebbe mai stato con la Lega al governo e ora hanno un’alleanza e un contratto insieme – precisa De Magistris -. Bisogna ricordare che è la Lega di Silvio Berlusconi, delle inchieste e delle guerre”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto