Annuncio
Annuncio

In questi giorni è in discussione alla commissione trasporti della Camera dei Deputati il nuovo C.d.S., il Codice della Strada voluto dal governo targato Lega e Movimento Cinque Stelle. Il testo del provvedimento legislativo non è ancora stato approvato: attualmente sono in corso le audizioni parlamentari, ma già si preannunciano grandi cambiamenti per i mezzi di locomozione a due ruote. Tra le novità del nuovo regolamento che disciplina gli utenti della strada vi è la precedenza ai semafori per i ciclisti, che potranno percorrere anche le corsie preferenziali riservate a taxi e autobus pubblici, l'aumento del limite di velocità sulle autostrade a 3 corsie per senso di marcia (portato a 150 chilometri orari) e l'obbligatorietà di parcheggi di sosta cosiddetti 'rosa' per le donne in gravidanza.

Annuncio

Il nuovo codice della strada consentirà anche ai velocipedi di transitare contromano (ma solo all'interno dei centri abitati cittadini), aumenterà le sanzioni pecuniarie e amministrative per i trasgressori e vieterà fumo e utilizzo di telefoni cellulari e altri congegni elettronici durante la guida.

I ciclisti

In prossimità di semafori e incroci, i ciclisti non dovranno più accodarsi alle automobili, ma potranno avere la precedenza rispetto agli altri veicoli. Ciò rappresenta un elemento innovativo nel nostro Paese, a differenza di altri stati europei, come l'Olanda, ad esempio, dove la nuova normativa è già consuetudine. Il nuovo testo in discussione alla camera prevede uno spazio ad hoc riservato alle biciclette, una sorta di doppia striscia di arresto avanzata che i comuni italiani dovranno provvedere a mettere in campo.

Annuncio

I velocipedi, inoltre, potranno anche sostare in aree di parcheggio appositamente realizzate dagli enti locali, all'interno delle aree pedonali o sui marciapiedi. Alcuni emendamenti al testo, presentati alla commissione della Camera, stabiliscono l'obbligo assoluto di indossare il casco di sicurezza e notevoli incentivi per l'acquisto di biciclette.

I motociclisti

Per quanto concerne i motocicli, invece, le principali novità riguardano la possibilità di predisporre o meno l'obbligatorietà di un abbigliamento specifico di sicurezza per i centauri. Inoltre, anche sulle autostrade potranno circolare liberamente le motociclette cosiddette 'ad alimentazione elettrica'. Il disegno di legge avanzato dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega (del provvedimento si stanno occupando gli onorevoli Alessandro Morelli e Massimiliano Capitanio per il 'Carroccio' e il parlamentare Emanuele Scagliusi per i grillini) regolamenterà per la prima volta anche hoverboard, monopattini e skateboard: si sta valutando se farli circolari anche in strada o solamente nelle aree pedonali.

Annuncio