Sono state davvero scintille quelle che hanno avuto come teatro gli studi di La 7, nel corso della trasmissione L'Aria che tira condotta da Myrta Merlino. Protagonisti di uno scontro dialettico piuttosto acceso sono stati il filosofo e saggista Diego Fusaro e la deputata del Partito Democratico Anna Ascani. L'argomento di cui si dibatteva era la Tav, ma i toni si sono accesi nel momento in cui Fusaro ha lanciato una frecciata neanche troppo velata nei confronti dell'intero Pd.

Pubblicità
Pubblicità

Parole che hanno offeso la Ascani che lo ha invitato a rivedere le sue posizioni per scongiurare il rischio che la fine di quel dibattito potesse avvenire in altre sedi.

I toni si alzano sulla Tav

A tenere banco nella discussione è la spinosa questione relativa alla linea ad alta velocità tra Torino e Lione. La Tav è un argomento che spacca le opinioni: c'è chi la considera un "buco nella montagna" come molti esponenti del Movimento Cinque Stelle e chi un'opera essenziale.

Pubblicità

L'invito che Diego Fusaro fa sarebbe quello di dare retta alla democrazia con particolare riferimento alla "comunità resistente". Il ragionamento non sembra incontrare il favore di Ascani che interviene come voce fuori campo: "Se fosse stato così non avremmo la Milano-Napoli". L'interruzione sembra infastidire particolarmente il filosofo che passa al contrattacco: 'Io non l'ho interrotta" e poi all'affondo: "Capisco che vi scomponete sempre voi del Pd per servire al meglio i signori del capitale'.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

La discussione si inasprisce sui 'signori del capitale'

La stilettata risulta particolarmente indigesta per Anna Ascani che interrompe nuovamente Fusaro: "Guardi, o lei ritira quello che ha detto o ci vediamo da un'altra parte. Io non devo servire nessuno. È chiaro? Io sto semplicemente interloquendo su un tema". Il tono della voce della deputata del Partito Democratico si fa via via più arrabbiato: "Io non servo nessun signore.

Ho un'opinione diversa dalla sua e non mi permetto di dire chi serve lei, chiaro?". Myrta Merlino prova a riportare la calma legittimando le argomentazioni in merito della sua ospite, ma a quel punto Fusaro replica con ironia: "Ritiro subito allora, sono io che servo i signori del capitale". A quel punto Anna Ascani ci tiene a tracciare una linea di demarcazione sul mestiere dei due: "No, io non permetto di dirlo e lei non si deve permettere.

Pubblicità

Io rappresento la mia comunità in Parlamento. Lei fa un altro mestiere".

Ecco il video:

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto