Il Movimento 5 Stelle del vicepremier Di Maio starebbe risalendo la china, mentre la Lega di Salvini e il Partito Democratico di Zingaretti starebbero indietreggiando. E' quanto emerge dall'ultimo sondaggio politico effettuato dell'istituto di ricerca Swg commissionato da Enrico Mentana e dal suo entourage per il Tg La7.

Tale rilevazione statistica è datata 25 marzo ed è stata compiuta nei giorni compresi dal 20 al 24 marzo. Inoltre è stata condotta su un campionamento rappresentativo e probabilistico di 1500 soggetti, tutti dai diciotto anni in su, con un margine di errore statistico che ammonterebbe al 2,5% in un intervallo fiduciario del 95%.

Sorpresa M5S che rialza la testa, indietreggia la Lega del ministro Salvini

Ebbene, partiamo anzitutto dai partiti che costituiscono l'attuale governo capeggiato dal primo ministro Giuseppe Conte. Secondo l'istituto Swg, rispetto alla settimana scorsa, il Movimento 5 Stelle ideato dal comico genovese Beppe Grillo, avrebbe nuovamente sorpassato nei consensi il Partito Democratico, guadagnando lo 0,3% e salendo quindi al 21,3%.

Mentre la Lega del ministro dell'interno Matteo Salvini sarebbe sceso in una settimana di mezzo punto percentuale, calando conseguentemente al 33,4%.

Complessivamente l'asse gialloverde sarebbe ancora sostenuto da un alto indice di gradimento nazionale dal momento che insieme ambedue i movimenti politici sfiorerebbero la soglia del 55% delle preferenze popolari, su scala nazionale.

Salgono Forza Italia e Fratelli d'Italia, cala il Pd

Ora, passiamo ad analizzare i dati elettorali dei movimenti politici che attualmente formano l'opposizione parlamentare.

In quest'ultima settimana, il Partito Democratico del nuovo segretario Nicola Zingaretti sarebbe indietreggiato di un irrilevante 0,1% e quindi avrebbe il 21,0% dei consensi, ma per via del contemporaneo innalzamento fatto registrare dal movimento di Di Maio, si sarebbe portato elettoralmente al di sotto di esso, scendendo al terzo posto.

Per quanto riguarda invece Forza Italia, il partito fondato nel 1994 da Silvio Berlusconi, sarebbe salito all'8,7%, rispetto all'8,6% della scorsa settimana.

Quindi un rialzo consensuale pressoché nullo, pari soltanto allo zero punto uno percentuale dei consensi popolari. Infine il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d'Italia sarebbe nuovamente in crescita, dato che sarebbe salito al 4,7%, in rialzo dello 0,3% dei suffragi nazionali.

Segui la nostra pagina Facebook!