A Diego Fusaro non va giù che un deputato del Parlamento italiano possa andare a far visita a delle persone ritenute responsabili dell'omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. E non lo manda a dire, dato che in un Tweet sceglie di attaccare in maniera diretta Ivan Scalfarotto, militante del Partito Democratico che ha scelto di andare a trovare in carcere i due americani che sono indagati per l'uccisione del militare italiano.

Lo fa evidenziando quasi una sorta di sudditanza nei confronti degli Stati Uniti, per altro già messa in risalto, da parte del filosofo, nell'analisi di altre sfaccettature della vicenda, a partire da quella che potrebbe essere l'evoluzione processuale, che, a suo avviso, rischia di culminare con l'estradizione oltre oceano.

Scalfarotto voleva verificare condizioni indagati

Più di dieci coltellate hanno tolto la vita al vice brigadiere Cerciello Rega.

L'idea che un fedele servitore dello Strato, descritto da tutti come un ragazzo pronto a spendersi per gli altri, sia finita in modo così inumano, rende inevitabile la voglia di giustizia da parte del Paese. Accade perciò che, anche loro malgrado, i bersagli diventino i due responsabili della vicenda, di cui uno è reo confesso dell'omicidio. Il deputato del Pd ha scelto di andare a far loro visita in carcere, una scelta che in molti, Salvini in primis, hanno criticato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Politica

"Ieri - ha scritto Scalfarotto sul suo profilo Facebook - sono andato a Regina Coeli a verificare le condizioni dei due imputati per il terribile omicidio del Carabiniere Cerciello Rega". Una scelta che, tra le altre reazioni, ha scatenato quella particolarmente critica di Diego Fusaro che, magari, avrebbe preferito che la visita venisse riservata alla vedova del carabiniere.

Fusaro non apprezza il gesto di Scalfarotto

Il filosofo, da tempo, manifesta diversi dubbi tendenziosi rispetto a quella che potrebbe essere l'evoluzione della vicenda giudiziaria.

In un intervento di pochi giorni fa ha persino sollevato l'ipotesi che la foto in cui uno dei due indagati per l'omicidio era ritratto bendato, con il capo chino e ammanettato potesse anche essere solo una messa in scena. Un qualcosa creato ad hoc per fare in modo di arrivare all'estradizione dei due, per via del loro passaporto che fa capo ad uno stato, gli Usa, che Fusaro ritiene "padrone" dell'Italia.

Inevitabile che il gesto di Scalfarotto non potesse, per lui, essere salutato con approvazione. Commentando la cosa si rivolge ai suoi followers. "Si - scrive - avete letto bene. Non dalla moglie del carabiniere assassinato vigliaccamente, bensì dall'americano bendato. In ossequio a Washington, ovviamente".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto