Valutare la possibilità di privare le persone anziane del diritto di voto. È questa la proposta avanzata da Beppe Grillo sul suo blog che sta facendo discutere la politica ed esplodere i social network. Al momento, quella che ha tutta l’aria di una provocazione del fondatore del M5S sembra aver colto nel segno. L’hashtag #Grillo infatti è trending topic su Twitter, anche se i commenti alla sua proposta di togliere il voto agli anziani sta suscitando critiche quasi unanimi.

I primi politici ad intervenire sui social sono stati Matteo Salvini e Giorgia Meloni, naturalmente per bocciare senza mezzi termini l’idea del comico genovese. Ma sono soprattutto i soliti hater a sfogare rabbiosamente tutto il loro dissenso, accusandolo in pratica di essere un folle che non sa quello che dice.

La domanda di Beppe Grillo sul suo blog: ‘Se togliessimo il diritto di voto agli anziani?’

“Se togliessimo il diritto di voto agli anziani?”.

Si intitola proprio così il post pubblicato sul suo blog personale da Beppe Grillo. Il fondatore del M5S, in realtà, non è il ‘padrino’ di questa proposta, presa in prestito, come spiega lui stesso, dal filosofo ed economista belga Philippe Van Parijs. In pratica, si dovrebberoprivare gli anziani del diritto di voto, una volta raggiunta una certa età. Questo perché, aggiunge Grillo citando Van Parijs, la democrazia si dimostrerebbe più “efficace quale garanzia di giustizia sociale”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Elezioni Politiche

La teoria alla base di questa scelta sarebbe basata sul fatto che le persone anziane siano meno interessate del futuro del loro Paese rispetto alle giovani generazioni. Dunque, conclude il guru pentastellato con l’intenzione dichiarata di aprire un dibattito, “se un 15enne non può prendere una decisione per il proprio futuro, perché può farlo chi questo futuro non lo vedrà?”.

Le reazioni social di Salvini, Meloni e degli hater: ‘Grillo uomo di Soros’

La proposta di Beppe Grillo di discutere se togliere il voto agli anziani è piombata nel web con l’effetto di un sasso lanciato in uno stagno.

I primi politici di livello nazionale a digitare sulla tastiera la loro risposta social sono stati Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Se la leader di Fratelli d’Italia ha chiesto l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quello della Lega si è invece mantenuto sul registro dell’offesa e della derisione. “Ricoveratelo, a me sembra da ricovero”, ha infatti cinguettato. Stessa linea tenuta anche dalla maggior parte degli sconosciuti leoni da tastiera che hanno deciso di commentare la vicenda.

Sotto l’hashtag #Grillo, infatti, si possono leggere reazioni del tipo: “Togliere il voto agli anziani e darlo agli adolescenti. Questa è la (solo apparentemente nuova) follia fascista della élite mondialista. Pazzi furiosi”. Ma anche eccentriche teorie sul fatto che il “buffone” Grillo sia un “uomo di Soros” che vuole perseguire il suo “piano” sull’eliminazione del diritto di voto per gli anziani.

Ma la lista degli insulti al leader M5S è praticamente infinita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto