I tempi in cui Lega e Movimento Cinque Stelle erano alleati di governo sono davvero lontani. I due partiti ormai se ne dicono di tutti i colori, senza risparmiarsi. Anche quando sembrano avere idee non molto distanti. E' ad esempio il caso del Mes.

Il Fondo Salva Stati è duramente contestato dal Carroccio e, al momento, non sembra far fare i salti di gioia a buona parte dei grillini. Eppure sulla pagina Facebook dei pentastellati diventa l'occasione per scagliarsi contro il partito di Matteo Salvini.

La colpa che gli si attribuisce è che, nel 2012, i leghisti sarebbero stati a favore dell'austerity del governo Monti, mentre oggi, almeno secondo la ricostruzione pubblicata dal Movimento 5 Stelle, starebbero solo facendo finta di essere contro il Mes

Il M5S pubblica un vecchio video di Giorgetti

Il Movimento Cinque Stelle sulla propria pagina Facebook ha pubblicato un video che vede protagonista Giancarlo Giorgetti nel 2012 in Parlamento. Come si legge nel post, esso viene citato come "relatore della riforma che ha inserito il pareggio di bilancio in Costituzione".

Sempre nel post si sottolinea come si tratterebbe del cambiamento legislativo che, di fatto, ha generato l'austerità europea all'interno dell'ordinamento italiano. Dati che, secondo le fonti M5S, mal si sposerebbero con l'attuale posizione espressa dalla Lega sul Mes: "Oggi la stessa Lega porta avanti una finta battaglia contro la riforma del Mes, che persegue gli stessi principi. Alla faccia della coerenza!".

M5S annuncia che non voterà riforme del Mes penalizzanti per l'Italia

Si tratta, naturalmente, di un riferimento al periodo alla guida del Paese c'era il governo di Mario Monti. Il Movimento Cinque Stelle rivendica di aver avuto fin da quei tempi una posizione coerente con quella attuale, a differenza di quella leghista. "Eravamo - sottolineano - contro l'austerità nel 2012 e continuiamo ad esserlo oggi".

Un pensiero che, tra l'altro, potrebbe anche condizionare il futuro del governo, se si considera che c'è attesa per capire in che modo si definirà la questione Mes con il premier Conte ed il Partito Democratico. "Per questo - annuncia il M5S - non voteremo una riforma del Mes che penalizza l'Italia". Che poi prosegue: "Stiamo lavorando affinché vengano apportate tutte le modifiche da noi richieste".

In attesa di capire quali saranno le direzioni che intenderà intraprendere l'esecutivo, resta l'attacco particolarmente duro operato dai grillini verso la Lega. Adesso non resta che attendere se ci sarà una replica da parte del Carroccio che, nei giorni scorsi, aveva manifestato duri attacchi nei confronti del premier per il modo in cui è stata gestita la questione Mes.

Ricordiamo infatti che la Lega aveva addirittura paventato l'ipotesi di fare un esposto in Procura per l'operato del premier.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!